Il Santuario B.V. delle Grazie gremito di persone per il bel concerto Rossini & Rossini, organizzato dal Coro Filarmonico Rossini, diretto dal maestro Roberto Renili

Un appuntamento musicale indimenticabile, quello proposto dal Coro Filarmonico Rossini di Pesaro, diretto dal maestro Roberto Renili, nella suggestiva location del Santuario della Beata Vergine delle Grazie. Infatti sono state eseguite musiche, arie e cori da opere liriche e cantate sacre di Gioachino Rossini dal titolo ROSSINI&ROSSINI: Un repertorio ricco e articolato presentato, come guida all’ascolto dalla professoressa Maria Chiara Mazzi che, con i suoi intervalli, quadri storico-musicali, ha introdotto i brani che si sono succeduti. Un successo decretato da tanti applausi dal numeroso pubblico presente nel santuario. Al bel concerto ha partecipato anche il coro di S.M. delle Grazie. Ma veniamo al concerto. Hanno aperto le due sezioni femminili dei soprani e contralti con FEDE, SPERANZA E CARITA’  e la mezzosoprano JIMENA LLANOS, accompagnati al pianoforte dal maestro SO HYUN LEE.  Una esecuzione equilibrata ben diretta dal bravo maestro ROBERTO RENILI. E’ seguita la celebre SALVE O VERGINE MARIA per coro e pianoforte. Un gioiello della musica sacra di Rossini che componeva anche il repertorio religioso non per la chiesa o ordini ecclesiali, ma per salotti privati. da qui l’originalità anche della committenza che non era imposta, come ad esempio capitò spesso a Mozart, SALVE O VERGINE MARIA è stata eseguita in maniera perfetta dal coro, con una armonia vocale e interpretazione ad alto livello. Poi il capolavoro religioso di Rossini, con tutte le traversie realizzative, lo STABAT MATER, che quest’anno il coro FILARMONICO ROSSINI ha portato con successo anche in Germania. Quattro importanti movimenti. Il primo PRO PECCATIS con un grande basso ROBERTO RIPESI, che sempre più evidenzia anche gli accenti drammatici e seri della sua vocalità, anche se la sua indole e verso il repertorio buffo. Ancora ROBERTO RIPESI e il coro FILARMONICO ROSSINI DI PESARO  nel bellissimo EJA MATER, dai grandi momenti emozionali e drammaturgici. Poi il FAC UT PORTEM  con il mezzo soprano JIMENA LLANOS e il coro. La Llanos ha dimostrato, ancora una volta, le sue potenzialità vocali e interpretative. Infine il grandioso e celestiale AMEN IN SEMPITERNA SAECULA per coro, che è stato eseguito, anche per le sue difficoltà nei fugati, molto bene sotto la direzione attenta del maestro Renili. La seconda parte del concerto, terminato il repertorio sacro, è stato dedicato al mondo lirico rossiniano. Si è iniziato con TREMATE O POPOLI  per coro maschile da LA GAZZA LADRA, ben eseguito dalle due sezioni del tenori e bassi-baritoni. Poi una vera apoteosi musicale interpretativa di ROBERTO RIPESI, che è entrato nelle vesti buffe del repertorio rossiniano con  A UN DOTTOR DELLA MIA SORTE DA IL BARBIERE DI SIVIGLIA, con una vera standing ovation dal pubblico. Altra bella interpretazione quella di JIMENA LLANOS in  CRUDA SORTE da L’ITALIANA IN ALGERI. Una pagina belcantistica che è un autentico cavallo di battaglia per i mezzo soprani, una per tutte l’indimenticabile VALENTINI TERRANI. Di nuovo ROBERTO RIPESI con un altro brano rossiniano a lui confacente: SIA QUALUNQUE DELLE FIGLIE  tratto da CENERENTOLA. Poi il momento più emozionate con una preghiera, entrata universalmente nel repertorio lirico mondiale: DAL TUO STELLATO SOGLIO  del MOSE’, che i solisti JIMENA LLANOS, ROBERTO RIPESI e il bravo tenore LORENZO BELLI, hanno eseguito moto bene, accompagnati dai due cori del Filarmonico Rossini e della B.V. delle Grazie, diretti dal maestro Roberto Renili. Infine la pace, la libertà e la speranza per ogni uomo e nazione con il Finale del Guglielmo Tell, ultima opera del Cigno di Pesaro, con l’aria TUTTO CANGIA IL CIEL S’ABBELLA per solisti e coro, dove si sprigionano con una grandiosità liberatoria ma non urlata , i sentimenti etici, politici e sociali rossiniani. Due bis hanno coronato un grande successo.

 

 

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...