Intervista a Lorenzo Fattori, direttore artistico di “CandelarArte Festival” 2018

Lorenzo Fattori è l’infaticabile direttore artistico di CandelarArte. Lo abbiamo intervistato per sentire quali sono le novità per questo periodo estivo.

“Quest’anno il “CandelarArte Festival”, spegne otto candeline. Dal mese di giugno a quello di settembre 2018, ci saranno una serie di eventi culturali: mostre, concerti, visite guidate, spettacoli teatrali e performance artistiche. La Pro Loco di Candelara mi ha confermato anche quest’anno la direzione artistica, che ho ideato nel 2011”.

-Fattori ci può parlare dell’iniziativa “Le notti rosse dell’arte”?

“Dopo due anni, torna la “Notte Rossa dell’arte”, l’evento più discusso della Pro Loco di Candelara. La seconda edizione, propone una serata completamente differente dalla prima, infatti, l’evento si trasforma in una cena-conferenza. Il titolo della serata è “…arte di amare”, sarà una staffetta tra arte culinaria ed artistica; protagonisti saranno la psicoterapeuta Laura Brutti e la storica dell’arte Valentina D’Aloia; mentre la cena è stata ideata dalla foodblogger Elisa Prioli, con la collaborazione dello staff della cucina della Pro Loco di Candelara, capitanato da Lorenzo Montesi. I vini che accompagneranno le diverse portate sono stati scelti dal sommelier Luca Pietrelli. La cena prevede un menù particolarissimo, composto di tre portate, che aiuteranno i partecipanti ad entrare nelle riflessioni che riguardano l’amore:

“Farfalle allo stomaco”

“Svestimi, dolcemente”

“Affogato di piacere”

La psicoterapeuta Laura Brutti, accompagnerà i presenti a scoprire cos’è l’amore, come nasce si sviluppa e poi termina. Durante la serata analizzerà l’amore in tutte le sue forme, dalla mitologia greca con il dio Eros, passando attraverso la comprensione delle dinamiche della sessualità e del desiderio erotico. Approfondirà il tema la storica dell’arte Valentina D’Aloia, attraverso l’ausilio di immagini con un percorso che si snoda dai sentimenti più puri e romantici, proseguirà poi con l’erotismo, il desiderio e la passionalità, per giungere alle rappresentazioni più esplicite e alle fantasie meno “accettate”. Alle ore 23,15, nella la realtà teatrale Skenexodia, verrà proposto lo spettacolo, ad ingresso gratuito, “INCONCLUDENTE POI”, scritto e diretto dal regista Luca Guerini, con la partecipazione di Ybel Cruz e Nicola Grottoli. Molto interessante la trama dello spettacolo: nella notte i due protagonisti trovano la forza di parlarsi dopo che per quasi tre anni hanno convissuto nel silenzio più totale, nonostante il grande sentimento che li unisce”.

-Candelara e Novilara saranno le splendide locations per una mostra omaggio al grande pittore urbinate Mario Logli. Ci può illustrare questa mostra?

“Ho avuto il piacere di organizzare una mostra monografica dedicata al grande artista urbinate che da anni soggiorna nella nostra città di Pesaro. Dopo le mostre nelle rocche di Gradara e Senigallia e presso il Palazzo Ducale di Urbino, quest’anno il maestro conquista il territorio delle colline pesaresi. I suoi mostri metallici invaderanno pacificamente il territorio delle “Colline e Castelli”. Ma Logli saprà decantare anche la bellezza di questi luoghi e far volare in alto i due castelli rinascimentali di Candelara e Novilara, per metterli in salvo da una civiltà distruttrice che rinnega la bellezza. Il 22 luglio in occasione dell’inaugurazione della sede espositiva di Candelara, ci sarà anche il Concerto dell’orchestra di fiati di Candelara, diretta dal maestro Michele Mangani, dedicato al grande compositore pesarese Gioacchino Rossini. L’evento rientra tra le attività collaterali del 150esimo della morte del “cigno pesarese”.

-Quali altre iniziative per questa estate candelarese?

“Quest’anno abbiamo ideato un nuovo contenitore. “Candelara il borgo della bellezza”, ogni domenica di luglio un concerto o un altro evento per animare il nostro borgo. Molto interessante anche la serata del 15 luglio, “Lo sguardo di Narciso”, una particolare serata dedicata alle commistioni tra arti differenti. Il ritrovo sarà presso il Museo PAC di Candelara, da qui si partirà a piedi in direzione del lavatoio, una passeggiata a lume di candela dove lo sguardo potrà ammirare la bellezza dei profili dolci e coltivati delle colline del nostro territorio. All’arrivo all’antico lavatoio saranno le opere del pittore maceratese Giuseppe Rinaldo Basili che si rispecchieranno e coloreranno le acque del lavatoio. Mentre il duo musicale “Flynn irish duo” eseguirà musiche celtiche e altre dedicate a Rossini. E non si può dimenticare la “Notte Noir” – giovedì 2 agosto – in cui apriremo nuovamente il cimitero durante la sera, e con la competenza dell’analista Piergiovanni Mazzoli, della psicologa Laura Brutti, della dott.ssa Valentina D’Aloia e l’esperto cinematografico giornalista Luca Caprara che parleranno di un tema molto affascinante. Il titolo della conferenza è “Vampirismi: la figura del Vampiro nei suoi multiformi aspetti. Dal folklore ad Edward Cullen”. Ci sono poi tanti altri eventi in programma, per rimanere informati basta consultare il nostro sito web http://www.candelara.com oppure rimante in contatto sui nostri social”.

A cura di Paolo Montanari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...