Entra nel vivo la Festa del Porto 2018 nella nuova location di via Cecchi

Quest’anno la novità che ha causato in tutti una certa reazione, è che la Festa del Porto ha cambiato location e si stia tenendo in via Cecchi, ma questo non ha tolto la ricchezza spirituale, storico-popolare di questa antica manifestazione, che sta per entrare, con le sue ultime giornate, nel vivo. L’arcivescovo di Pesaro, Mons. Piero Coccia, con il suo messaggio per la festa ha scritto: “Alla sempre cara parrocchia di S. Maria del Porto, auguro di continuare ad essere luogo di discernimento vocazionale, specie per i giovani, attraverso la preghiera, la riflessione e attraverso strutturati percorsi di fede e con lo sguardo sempre rivolto a Maria, la donna del sì, il vero modello di risposta generosa all’iniziativa di Dio. Lei ci insegna la virtù dell’attesa, anche quando tutto appare privo di senso. L’Arcivescovo ha dunque ripreso un tema che gli sta particolarmente a cuore, la crisi vocazionale e nel suo messaggio ha fatto riferimento al Sinodo della Chiesa Italiana di Ottobre, che sarà dedicato ai giovani. La nostra Chiesa di Pesaro, ha sottolineato Mons. Piero Coccia, già dallo scorso mese di settembre, guarda al discernimento vocazionale, raccogliendo l’appello del Papa diretto ai giovani, ma anche a tutti noi. La Festa del Porto, è una occasione legata alla storia della città, per far rinverdire le coscienze delle nuove generazioni”. “Anche quest’anno, ha aggiunto il parroco del Porto don Marco De Franceschi, viviamo la festa del Porto nella speranza che cresca la collaborazione e la condivisione con la gente del Porto stesso. Non è un momento felice da un punto di vista sociale politico. Non ci aspettiamo un tempo di cambiamento in positivo. Troppe divisioni, troppi contrasti violenti che disattendono la ricerca del bene comune”. E’ qui il riferimento del parroco al cambiamento logistico della festa: “La nostra Festa viene vissuta non più al porto, ma in via Cecchi e nel campo parrocchiale e ciò comporta una gestione impegnativa. Nella nostra comunità parrocchiale si sta’ realizzando un cammino formativo per i giovani e le famiglie”. Per il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci “La festa è un richiamo al fascino della tradizione e rinsalda la comunità civile cittadina. Inoltre, custodisce la passione, le storie e la partecipazione di una città intera. Anche così si ribadisce la memoria storica pesarese, che contiene l’essenza della nostra identità”. Per il comandante del Porto, capitano di Fregata Silvestro Girgenti “La Festa del Porto suscita ancora una grande emozione. E’ un luogo di rifugio, come è l’abbraccio protettivo materno della Vergine, a cui tendono tutti gli uomini di mare, specie innanzi alle avversità. Il Porto di Pesaro sta’ per vivere nuovi cambiamenti epocali, caratterizzati dal rinnovamento strutturale e delle attività economiche, ma con fondamenta piantate saldamente nella tradizione portolotta, perpetuata da pescatori e diportisti locali. A presto avrò il mio trasferimento, che ho accettato con malinconia, la comunità del Porto saprà cogliere il senso e lo spirito di questa nuova edizione della festa”. Infine, anche il comandate, come l’Arcivescovo, lancia un appello ai giovani: “Dovete svolgere idealmente lo sguardo grato alla memoria ed alla storia, ai sacrifici di chi andava e va tutt’ora in mare”.

-Ma veniamo al programma della Festa del Porto.

Questa sera, Lunedì 25 Giugno, alle ore 21,00, si svolgerà la solenne processione con la Veneranda Immagine della Madonna della Scala per le vie del quartiere del Porto. Al termine vi sarà la consacrazione della Comunità Parrocchiale alla Madonna.

Martedì 26 giugno, ore 18,00, Festa della Famiglia. Mercoledì 27 giugno, ore 18,30, S. Messa per i defunti della Parrocchia e dal punto di vista ricreativo, alle ore 21,00, commedia dialettale del teatro della Piccola Ribalta, scritta da Franco Ferri.

Giovedì 28 giugno, ore 18,00-18.30, Giornata di Preghiera per i sacerdoti e le vocazioni e poi Santa Messa. Alle ore 20,00 il tradizionale Lumachino d’oro gara gastronimica presso il circolo parrocchiale.

Venerdì 29 giugno, Festa dei S. Pietro e Paolo, Santa Messa ore 18,30 e preghiera per i malati e Celebrazione del sacramento dell’Unzione degli infermi. Alle ore 21,00 Concerto Rossiniano per il 150esimo della morte del Maestro, nella chiesa parrocchiale.

Sabato 30 giugno, ore 8,30 e 18,30, Sante Messe. Decimo concorso estemporaneo di pittura, “il Porto di Pesaro, aspetti caratteristici”, dedicato all’ideatore Giovanni Monacciari. Alle 17,30, arrivo in porto delle imbarcazioni partecipanti alla Veleggiata del San Bartolo. Alle 18,30 nuotata del Porto. Ore 18,00 via Cecchi in festa e alle 21,30 Maniglioni antipanico in via Cecchi.

Domenica 1 luglio la giornata finale  con la Santa Messa solenne, celebrata dall’arcivescovo Mons. Piero Coccia, alle ore 10,00, nella chiesa di Santa Maria della Scala. Inoltre, prosegue la mostra del decimo concorso di pittura, il moto incontro del mare, il corteo di imbarcazioni, il sott’acqua con noi, il palo della cuccagna per bambini. Via Cecchi in festa con stand di pesce e Joe Castellani Blue Machinw e, infine, uno spettacolo pirotecnico.

Lunedì 2 luglio estrazione della lotteria nella sala parrocchiale.

 

PAOLO MONTANARI 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...