Leggere, leggere….riflettere, rubrica editoriale, anche sotto l’ombrellone, a cura di Paolo Montanari

Ormai siamo in pieno clima estivo e cosa vi è di meglio che leggere un bel libro in riva al mare sotto un ombrellone?

Per questo motivo la rubrica editoriale oltre alla tradizionale veste che propone libri anche preziosi da tenere gelosamente in libreria, proporrà delle brevi recensioni di: libri, romanzi, gialli che devono avere anche una funzione evasiva.

 

Iniziamo proprio da questi. Partiamo da due autori popolarissimi: l’ex presidente degli Usa, Bill Clinton e lo scrittore americano, vincitore de Literarian Award for Outstanding Service, James Patterson, che sono gli autori di IL PRESIDENTE E’ SCOMPARSO, pubblicato in Italia da Longanesi. Un thriller avvincente che solo un ex presidente, può conoscere anche nelle zone d’ombra e permettere che nasca un romanzo mozzafiato, facendo conoscere il punto di vista della persona più importante del mondo. La Casa Bianca è la residenza del Presidente degli Stati uniti, la persona più osservata, controllata e protetta del mondo. E allora come fa un Presidente a scomparire senza lasciare traccia? Ma soprattutto perché dovrebbe farlo? E’ questo certamente il thriller più avvincente e originale degli ultimi anni, un romanzo che rende davvero l’idea di cosa voglia dire sedersi nello Studio Ovale, la pressione eccezionale, le decisioni lampo, le opportunità stimolanti, il potere che corrode fino ad arrivare alla sconvolgente rivelazione..

 

Ancora un romanzo di genere noir dal titolo PUNIZIONE di Elisabeth George (Longanesi editore). Si tratta di un nuovo caso per l’ispettore Thomad Lynley. La George è autrice di venti thriller psicologici, quattro romanzi per ragazzi, un saggio e due raccolte di racconti. Ma veniamo alla storia di questo avvincente romanzo. Suicidio. Questo sostiene la polizia. Ma la vittima, Ian Druitt, diacono dell’incantevole cittadina medievale di Ludlow, è deceduta mentre era sotto custodia cautelare con l’accusa di un crimine vergognoso. Quando anche l’inchiesta degli Affari Interni conferma che non c’è nulla di sospetto  in quanto accaduto, il caso sembra chiuso. ma la famiglia della vittima non è convinta di questa soluzione e fa riaprire il caso. Le indagini rafforzano la tesi del suicidio, ma osservando gli abitanti di Ludlow, il sergente addetto alle indagini sospetta che ognuno di essi nasconda qualcosa. Solo con l’arrivo di Thomas Lynley, la verità viene a galla, con la constatazione che vi era una convivenza fra i suoi colleghi poliziotti locali che hanno nascosto la verità. Una storia ben narrata che coinvolge il lettore dalla prima parola all’ultima.

 

E veniamo ai libri da riporre nello scaffale.

 

NORBERTO BOBBIO, una biografia culturale di Mario G.Losano (Carocci Editore). Losano fu alunno e poi collega di Norberto Bobbio, uno dei maggiori filosofi del diritto del Novecento italiano. Scrivere un saggio sul maestro Norberto Bobbio significa, per Losano, ripercorrere tanti anni di impegno civile del maestro. Nel periodo che va dal fascismo al nuovo millennio, Bobbio scrisse alcune migliaia di opere, tanto di teoria del diritto e della politica, quanto di analisi critica della vita politica italiana. Questa biografia documenta lo stretto nesso fra i suoi scritti e i concomitanti eventi storico-culturali. Gli anni del fascismo e della Resistenza, la costruzione della democrazia in Italia, la divisione delle sinistre e la fine della Prima Repubblica sono il terreno sociale in cui affondano le radici delle sue opere sia teoriche che militanti. Nell’ambito filosofico e giuridico si collocano le due tesi di laurea degli anni Trenta, i suoi primi lavori sulla fenomenologia, sulla consuetudine e sull’analogia e, poi, l’avvicinamento a Hans Kelsen, gli studi sul positivismo e la critica al diritto naturale. Nell’ambito della politologia, si succedono l’analisi dei classici come Hobbes e Cattaneo, ma anche il dibattito sulla Resistenza e, poi, sul laicismo nell’Italia democristiana, nonchè gli studi sulla destra e sulla sinistra, sulla guerra e sulla pace, sulla crisi della Prima Repubblica e sulla guerra del Golfo.

 

Mario Vegetti è l’autore di IL POTERE DELLA VERITA’ saggi platonici (Carocci editore). Il volume, che raccoglie lavori composti nel corso di tre decenni, affronta le principali questioni connesse all’interpretazione del pensiero di Platone, a cominciare dal ruolo della scrittura nella costruzione della filosofia. Al centro dell’attenzione vengono posti temi quali lo statuto dell’utopia e la sua funzione nell’ambito del progetto politico platonico, la celebre e misteriosa concezione dell’idea del Buono, il legame tra essere, verità e conoscenza e, infine, il problema dell’immortalità dell’anima, di cui viene fornita un’interpretazione radicalmente innovativa.

 

 

MEDIOEVO SENSIBILE.  Una storia delle emozioni (secoli III-XV) di Damien Boquet e Piroska Nagy (Carocci Exditore),  due grandi medioevalisti docenti rispettivamente a Marsiglia e a Montreal, è un ponderoso saggio che vuole rispondere ad un interrogativo: che cosa sappiamo della vita affettiva nel Medioevo? Si tratta di un tema a lungo trascurato, eppure documentato da numerose fonti: la letteratura profana e quella religiosa, l’iconografia, le cronache, ma anche la teologia e la medicina ci offrono mille indizi sul ruolo delle emozioni nella vita sociale. Dall’ira di un signore all’indignazione del popolino, dall’entusiasmo dei crociati alla paura dei cittadini di fronte alla guerra o alla peste che si avvicina, l’emozione non è l’espressione di una confusione degli spiriti né di uno sconvolgimento delle regole sociali. Le varie manifestazioni di gioia e di dolore, vergogna e amicizia, per quanto proprie di tutta l’umanità, esprimono significati comprensibili solo nel loro contesto. E’ nel corso del Medioevo che un modello cristiano d’affettività, elaborato su piccola scala negli ambienti monastici, si espande e penetra nella società, interagendo con altri modelli preesistenti o in formazione, come quello della cultura cortese.

 

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...