Presentazione nella sala Rossa del 71esimo Festival Nazionale d’Arte Drammatica. Con foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

PESARO – Si svolgerà dal 9 ottobre fino all’11 novembre 2018, ogni martedì e venerdì, il 71esimo Festival nazionale d’Arte Drammatica che, anche quest’anno, avrà come location principale: il teatro Rossini, lo Sperimentale e la chiesa dell’Annunziata. Presenti il presidente del Gad Giovanni Paccapelo, che accompagnerà tutta l’edizione del 71esimo festival e poi darà termine al suo mandato, l’assessore Giuliana Ceccarelli, in rappresentanza del Comune, e il direttore artistico del Gad, Della Chiara. “Anche quest’anno – ha sottolineato la Ceccarelli -, il Gad ha fatto delle ottime scelte, selezionando ben 104 opere”. “Dopo la settantesima edizione – ha detto il presidente Paccapelo -, il nostro impegno deve essere costante anzi rafforzato. L’organizzazione del Festival e il supporto degli Amici del teatro continuano in maniera costante. Solo alcuni dati degli anni passati: 150 spettacoli e 3000 studenti delle scuole di Pesaro hanno assistito almeno ad uno spettacolo. A questo aspetto si aggiunge le interpretazioni fatte da 6 attori nelle scuole. La presenza di un circolo di lettura drammaturgico e il festival giovani. Sono stati pubblicati 18 volumetti nel nostro territorio. Nella 70esima edizione vi sono stati 4500 spettatori con un incasso superiore al previsto. Per risolvere l’emergenza educativa che colpisce soprattutto i giovani, il teatro può svolgere una funzione importante”. Poi il presidente Paccapelo ha presentato il rinnovato consiglio direttivo, con l’assessore Daniele Vimini per il Comune, Ortensio Rivelli, Gigliola Gori, Francesco Corlianò e Daniela Merloni. Il direttore artistico Christian Della Chiara ha voluto illustrare il cartellone del Gad 2018: innanzittutto tanta musica e poi una grande attenzione per i giovani, che chiedono di utilizzare il loro linguaggio per farli diventare protagonisti. Si inizierà con l’esordio di una compagnia teatrale, Colpo di Maschera di Fasano-Brindisi, che presenterà A VIGEVANO SI SPACCA di Mìimmo Capuzzi. Si tratta di una piece teatrale dove la musica di Rino Gaetano con la cover band fa da padrona. Un vero intreccio teatrale e musicale. Seguirà la compagnia teatrale La Barcaccio di Verona con IL POVERO PIERO DI PULIERO E ACHILLE CAMPANILE. Non più la commedia goldoniana, ma uno spettacolo sorridente che forti riflessioni umane. Quindi il Teatro La Piccola Ribalta di Pesaro con ERANO TUTTI MIEI FIGLI di Arthur Miller. E’ un testo di rara intensità drammaturgica che ci prende per mano per condurci in una serie di riflessioni condotte dopo la seconda guerra mondiale. Una ricaduta morale e antropologica che la guerra ha riportato sull’uomo, in particolare sul tema del profitto più o meno sporco che rende il testo provocatorio e stimolante. SETTANEME di Bruno Donato è il titolo dell’opera che verrà portata in scena dalla compagnia Teatro del Biancofiglio di Eboli. Anche qui musica e teatro, in un ambiente dominato da spiriti. NIENT’ALTRO CHE LA VERITA’ di Domenico Marchigiani viene presentato dalla Compagnia Quanta brava gente di Grottaglie. Molta comicità ma anche amare riflessioni. MORO DI VENEZIA – OTELLO di William Shakespeare è presentata dal teatro dell’Ovo di Marcianise. E’ un nuovo esordio per il Gad, con un classico Otello, pagina immortale del teatro. LA STRANA STORIA DEL DOTTOR JEKYLL E MR. HYDE di Stevenson è un lavoro complesso, presentato dalla compagnia Teatroimmagine di Salzano e crea nuove sensazioni su una rappresentazione che è un remake del grande capolavoro cinematografico. IL SERVO IN SCENA di Harwood, presentato dalla compagnia stabile del Leonardo di Treviso. Uno spettacolo tra suprstizioni, invidie e recriminazioni. Anche quest’anno vi sono opere fuori concorso: il musical PARIGI 1815M ”il fango e l’anima” dai Miserabili di Hugo e portato in scena dalla Compagnia OGM di Forlì. Per il settimo Gadfestival ragazzi, verranno presentate L’ISOLA CHE NON C’E’, musical sul tema di Peter Pan, dall’Associaizone culturale Stella di Porto Potenza Picena e UN’IMPROBABILE STORIA D’AMORE, presentata dalla compagnia Theatre Degart di Giardini Naxos. Nella ricorrenza dei Cento anni dal termine della Grande Guerra verrà presentato OH….CHE BELLA GUERRA dal Gad di città di Trento alla presenza dell’autore Luigi Lunari.

PAOLO MONTANARI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...