Firmato un gemellaggio con il Kazakistan, anche la Corea del Sud si interessa al CIMP. Con foto

Francesca Matacena con Timur Urmancheyev e la direttrice della Degdar Fondation del Kazakistan, signora Laura Akhmetova

 

Murat Narbakov, vincitore del Rossini International Award 2018

 

Jaemoo Yang durante i lavori di giuria al CIMP 2018

 

NAZHMEDDINOVA KARINA vincitrice del Primo Premio Assoluto Sezione Canto Lirico cat. Giovani

 

Gruppo dei Premiati con il Presidente del Concorso Roberto Buldrighini

 

La locandina del Concerto dei Vincitori del Rossini International del CIMP che si è svolto ad Astana all’interno del Festival “Astana Keshteri”

 

Archiviata la XV Edizione del Concorso Internazionale Musicale “Città di Pesaro”, Francesca Matacena ha partecipato il 1 giugno al Gala Concert, organizzato dalla Fondazione Degdar, in collaborazione con il Kazak Concert. Un viaggio che l’ha portata ad Astana, dove si è svolto il Concerto che ha visto protagonisti i vincitori delle varie categorie del Concorso. “Il Kazakistan ha conquistato anche il prestigioso Rossini International Award – racconta Francesca Matacena -, il giovane violoncellista Murat Narbekov mi ha personalmente accompagnato al Kazak Contert, un teatro di più di 3000 posti, dove ha deciso di esporre il “Cuore di vetro” di Vittorio Livi. Presto tornerà in Italia per i Concerti Premio e spero di riuscire ad organizzare per lui una data pesarese”. La firma del gemellaggio tra la Fondazione Dedgar e il CIMP (avvenuta a Pesaro il 24 aprile dopo la visita Ufficiale tra S.E. il Prefetto Carla Cincarilli e l’Ambasciatore italiano in Kazakistan Stefano Ravagnan) apre la strada ad altri progetti, e questo viaggio ad Astana di Francesca Matacena è stata anche un’importante occasione per programmare le prossime attività, che vedranno impegnato in prima persona il pianista Timur Urmancheyev. Cresce l’interesse per il Rossini International anche oltreoceano. E’ il maestro Jaemoo Yang, professore di Canto alla “Seoul National University”, nominato nel Comitato Artistico Internazionale del Rossini International, ad aver raccontato del Premio Pesaro in un’intervista alla Rivista di Musica Classica EUM AK CHUN CHU. “Mi ha invitato a Seul, il 21 giugno prossimo – prosegue Francesca Matacena – per assistere al Concerto del Coro “I Maestri”, un Coro di voci maschili formato da 90 cantanti lirici. Un grande ensemble che ha già lavorato in Europa ma che non ha ancora mai tenuto Recitals in Italia. Pesaro ha affascinato il maestro, ed è per questo che l’avrebbe scelta come città per il debutto italiano. Tra l’altro con Jaemoo mi lega una profonda stima rafforzata da un’amicizia comune con Song Il, il baritono cinese, direttore della International Academy of Opera Education di Pechino con il quale collaboro da diversi anni”.

 

Rosalba Angiuli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...