Dal Seicento alla vigilia della Grande Guerra

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Per la serie “Pesaro Storie”, proposta dalla Società pesarese di studi storici in collaborazione con il Comune di Pesaro e il liceo “T. Mamiani”, mercoledì 16 maggio alle ore 17,30 nella sala conferenze (g.c.) di Confindustria Marche Nord (via Cattaneo, 34 – Pesaro) viene presentato

Percorsi didattici di storia contemporanea

Dal Seicento alla vigilia della Grande Guerra

(BraDypUS ed. 2018, pp. 442)

di Carlo De Maria.

L’autore ne discute con Silvia Serini.

I percorsi di didattica della storia proposti in questo manuale nascono sia da esperienze sul campo, sia da corsi universitari che l’autore tiene a Urbino e a Bologna. I profili dei singoli capitoli – dalla fine delle guerre di religione all’assolutismo illuminato, dall’industrializzazione alla questione sociale e all’allargamento del suffragio – contengono le informazioni fondamentali per narrare le trasformazioni della modernità, i concetti-chiave, le conseguenze di lungo periodo.

Con particolare attenzione alle fonti, e con una spiccata sensibilità tanto verso i temi della storia costituzionale quanto verso l’evoluzione dei diritti e doveri di cittadinanza, in queste pagine viene posta particolare attenzione alla trasmissione culturale della conoscenza (e della didattica) storica con l’obiettivo di una comprensione critica del presente.

Con questa presentazione – che ne è parte integrante – si conclude il corso “Storia e Cittadinanza”, inserito per l’anno scolastico 2017/2018 nella piattaforma S.O.F.I.A. come attività di formazione dei docenti ai sensi della legge 107/2015.

Carlo De Maria (1974) dirige l’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Forlì e Cesena. Si è formato nelle università di Bologna, Siena e “La Sapienza” di Roma, dove ha frequentato la Scuola speciale per archivisti e bibliotecari. Ha pubblicato diverse monografie dedicate alla storia del socialismo, dell’associazionismo popolare e del lavoro di comunità; dirige tra l’altro la rivista elettronica di public history “Clionet. Per un senso del tempo e dei luoghi”.

Silvia Serini, docente di Lettere, storica e saggista, ha pubblicato in opere collettanee e collabora con riviste cartacee e con il blog dedicato al mondo della scuola e dell’istruzione Epicheia. Ha esordito con la monografia Alberto Moravia e il cinema. Una rilettura storica (2014). Nel 2016 ha curato il libro Le Marche e la grande trasformazione (1954-1970) e più di recente, insieme a Chiara Pietrucci, il volume Giulio Fagnani. Matematico, filosofo e poeta.

La cittadinanza è invitata

 

Riccardo P. Uguccioni

presidente

Società pesarese di studi storici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...