“L’Avventura”, battesimo dell’imbarcazione Lupo d’Abruzzo. Con foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Si è costituita a Pesaro, nel corso del 2017, l’Associazione “L’Avventura” (APS, Associazione di Promozione Sociale), una scuola di marineria rivolta ai ragazzi dagli 8 ai 16 anni, una struttura formativa per lo sviluppo, la promozione e la diffusione della cultura marinaresca, con l’obiettivo di promuovere il rispetto per l’ambiente marino e l’accessibilità alla pratica nautica di navigazione costiera, interpretando il mare come scuola di vita.

Ideatore del progetto il pesarese Roberto Consani, residente in Svizzera da tempo, che ha alle spalle una lunga esperienza di velista d’altura nei mari del nord.

Grazie alla sua passione, Consani ha assemblato un gruppo formato da: Luigi Bracci, Enrico Ceccolini, Giovanni De Martis, Alessio Canalini, Eros Scrilatti e Franco Borghini, che, a loro volta,hanno coinvolto circoli e associazioni sportive dilettantistiche, istruttori di vela e tanti sostenitori della cultura marinaresca.

“L’Avventura” mette a disposizione più imbarcazioni, usate da sempre per l’addestramento in mare, regalate o vendute alle istituzioni marinare per le loro attività giovanili e si propone di organizzare corsi gratuiti per i ragazzi selezionati, in collaborazione con le scuole e le istituzioni pubbliche che si occupano, a vario titolo, delle tematiche minorili.

La sede dell’Associazione è ospitata a Pesaro presso l’ANMI (Associazione Nazionale Marinai d’Italia), in Strada tra i due Porti.

Nel pomeriggio di oggi, Sabato 12 Maggio 2018, sul molo antistante il Club Nautico di Pesaro, l’Associazione ha celebrato  il battesimo dell’imbarcazione denominata “Lupo d’Abruzzo”.

Erano presenti autorità civili, militari e religiose, tra cui Mila Della Dora, assessore allo sport del Comune di Pesaro, il comandante della Capitaneria di porto, Capitano di fregata Silvestro Girgenti, il sindaco di Monteciccardo Elvino Del Bene e Mons. Marco De Franceschi.

Il “Lupo d’Abruzzo” è uno sloop zK10 a due alberi, della lunghezza di 7,80 metri, e può ospitare fino a 12 persone di equipaggio.

L’imbarcazione sarà destinata, appunto, all’addestramento e alla formazione nautica dei giovani.

Il suo nome deriva dall’Associazione Abruzzesi del cantone svizzero Argovia, principale sponsor dell’iniziativa.

 

Rosalba Angiuli

Foto Danilo Billi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...