Le belle domeniche, 13 maggio a Macerata Feltria

 

Domenica 13 maggio alle ore 17.30 alla Chiesa di Santa Chiara di Macerata Feltria continua il viaggio dedicato alle Belle Domeniche, la rassegna per conoscere la bellezza di una terra straordinariamente ricca di storia, arte e natura e i tesori nascosti della provincia di Pesaro e Urbino.

Ogni appuntamento infatti è l’incontro guidato con la visione di un luogo d’arte, la degustazione di un vino e l’ascolto di un concerto di musica classica in un meraviglioso sito storico. Preziose occasioni per piccole, grandi Gite di Piaceri organizzate da AMAT con la partecipazione del Conservatorio Rossini di Pesaro e la collaborazione dei Comuni di Frontone, Macerata Feltria, San Lorenzo in Campo, Vallefoglia (Sant’Angelo in Lizzola), Sant’Angelo in Vado e Urbania.

L’appuntamento di domenica sarà presentato da Fabio Fraternali, storico e critico d’arte, che racconterà la storia della suggestiva e preziosa Chiesa di Santa Chiara che ospita il secondo appuntamento.

A seguire il concerto del talentuoso Quartetto Italiano di Flauti Les Flûtes Joyeuses Albino Mattei, Mario Puerini, Vittorio Farinelli, Francesco Santucci – offre un concerto su musiche di Rossini, Verdi, Biancamano e Dubois.

Il vino da degustare è Cappitano di Cantina Selvagrossa di Pesaro raccontato da Davide Marfoglia.

Il Quartetto Italiano di Flauti Les Flûtes Joyeuses formato dai flautisti: Albino Mattei, Mario Puerini, Vittorio Farinelli, Arsienti Di Re, nasce nel 1986.Il nome, tratto da un’opera di Jacques Castérède, vuole rappresentare una testimonianza della gioia e del piacere che i quattro musicisti provano nel far musica insieme e che cercano di trasmettere al pubblico presente ai loro concerti.Il repertorio è molto vasto, spaziando dal   XVIII  secolo ai  giorni nostri: il quartetto può vantare nel suo archivio una invidiabile raccolta di 340 partiture, delle quali quasi 280 originali per tale formazione. Al quartetto sono state, sinora, dedicate più di 120 opere da parte di autori italiani e stranieri; particolare stimolo riveste, per i compositori, il ricco corredo strumentale del quartetto, che conta ben 14 strumenti (ottavini,  flauti in do, flauti contralti in sol, flauti bassi in do).Per il Museo Comunale d’Arte Moderna e dell’Informazione di Senigallia (AN) ha curato un Archivio di Musica da Camera e la registrazione del Compact Disc Mario Giacomelli – Ritrattista dell’anima, con brani di noti compositori ispirati alle opere del fotografo Mario Giacomelli e dedicati al quartetto.

Biglietto € 5,00 posto unico non numerato, biglietterie aperte nei luoghi d’arte dalle ore 16.30, info e prenotazioni AMAT, Uffici di Pesaro, tel 0721 3592515 cell. 366 6305500. Inizio ore 17.30.

Barbara Mancia

ufficio stampa

AMAT

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...