A Fermignano per la giornata internazionale della danza Birdland ed Electric Counterpoint

 

FERMIGNANO, SABATO 28 E DOMENICA 29 APRILE

 

In occasione della Giornata Internazionale della Danza promossa dall’International Dance Council dell’UNESCO, una giornata di festa che accomuna tutti i paesi del mondo e si festeggia il 29 aprile, l’associazione Indipendance di Fermignano con il Comune di Fermignano e l’AMAT propongono sabato 28 e domenica 29 aprile due appuntamenti.

Sabato 28 aprile alle ore 21 al Museo dell’Architettura la Compagnia Indipendance presenta Birdland di e con Natalia Iwaniec su musica di Eldar Baruch. “Stabilità e mancanza di stabilità. Ad un certo punto la mia diventa una vita da nomade. È difficile – si legge nelle note allo spettacolo di Natalia Iwaniec – che io resti in un unico posto. Sono alla continua ricerca di qualcosa: casa, amore, amici, danza, libertà. La vita è un viaggio in cui tu decidi come viaggiare. Puoi viaggiare da solo o con amici, puoi viaggiare per trovare risposte, per trovare casa o per fuggire da casa. Io sono alla continua ricerca della mia terra promessa.

Natalia Iwaniec, nata in Polonia, è danzatrice/insegnante freelance con sede in Europa. Ha terminato il suo Master presso il Teatro di Cracov e ha conseguito la laurea in danza presso il Dance College di Wrocław (Polonia). Come danzatrice ha collaborato con coreografi come Yasmeen Godder, Iwona Olszowska, Ella Ben-Aharon, Rhiannon Faith e altri. È insegnante qualificata di Gaga dall’agosto del 2012 e da allora viaggia in tutta Europa e in Israele per insegnare Gaga. Come coreografa ha recentemente creato il pezzo The Link per gli studenti di danza alla STW di Poznan (Polonia) e FORMal in residenza a Scenario Pubblico, in Sicilia. È anche co-fondatrice e membro del collettivo NaNa, con sede a Londra. Il suo solo Birdland è stata premiata all’International Dance Week di Budapest.

Domenica 29 aprile alle ore 17 in Piazza Giordano Bruno è invece la volta di Electric Counterpoint, ancora una produzione della Compagnia Indipendance su coreografia di Maria Francesca Guerra, interpretata da Lisa Massani, Ottavia Catenacci e Maria Francesca Guerra, chitarra elettrica e live electronics Simone Spinaci.

Electric Counterpoint è una famosa composizione di musica minimalista creata dal compositore americano Steve Reich strutturata in tre movimenti Fast, Slow e Fast. Di questa pièce esistono due versioni: una per chitarra elettrica e live electronics (9 tracce preregistrate), l’altra per ensemble di chitarre. Nell’esecuzione musicale del chitarrista Simone Spinaci, s’inserisce l’ideazione coreutica di Maria Francesca Guerra per tre danzatrici; dall’interazione dei due linguaggi nasce una pièce inedita, una nuova interpretazione della composizione di Steve Reich. La musica incalzante e ipnotica trasporta l’immaginario in un’ambientazione metropolitana in cui ritmi e movimenti del micro e macro cosmo coesistono influenzandosi reciprocamente e creando intrecci ritmici e visivi.

Il progetto ha partecipato alla “Vetrina della giovane danza d’autore (Edizione 2016) – Azione del Network Anticorpi XL coordinata dall’Associazione Cantieri”

 

Biglietto di ingresso per il singolo spettacolo, posto unico 3 euro. Biglietteria nei luoghi di spettacolo da un’ora prima dell’inizio (334 3193717).

Barbara Mancia

ufficio stampa

AMAT

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...