Presentazione nella Sala della Repubblica del Rossini Complete Ouvertures alla presenza del sindaco Ricci e del presidente del Rof Vimini e del maestro Renzetti

 

“E’ stato un lavoro meticoloso, di approfondito studio e soprattutto di intesa con l’orchestra e di grandissima concentrazione”. Sono el parole del famoso direttore d’orchestra di tradizione, come gli piace definirsi, maestro Donato Renzetti, alla prersentazione del Rossini Complete Ouvertures, un box di 4 compact disc con la registrazione integrale delle sinfonie di Rossini composte lungo l’arco temporale che va dal 1808 al 1846. Tutte le sinfonie sono eseguite dalla Filarmonica Gioachino Rossini di Pesaro diretta dal maestro Donato Renzetti. Il box è pubblicato dalla DECCA Italy e distribuito dalla Universal. All’incontro erano presenti, oltre il maestro Renzetti, che è rimasto orgoglioso per questa opera unica che potrà essere conosciuta in Italia e all’estero, il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, che si è detto orgoglioso di questo progetto che rientra nel sistema di Pesaro città della musica e che porterà il vecchio Palas di viale dei Partigiani a trasformarsi in un auditorium della musica con i suoi 4500 posti, della realizzazione del Museo di Rossini, per cui lo stato ha stanziato un milione di euro e che sarà collocato nel palazzo Antaldi. Il bando del concorso è uscito, ed entro il 29 febbraio 2019 i lavori dovranno essere conclusi. Inoltre, ha aggiunto l’assessore alla Bellezza e presidente del Rof, Daniele Vimini, si chiuderà il bando il 22 maggio per il restyling del tempietto rossiniano in cui verranno messi in mostra gli autografi del maestro e in particolare della Donna del Lago. Rossini Ouvertures ha sottolineato il presidente della Filarmonica Rossini, maestro Antonelli, è un lavoro unico per completezza e cura filologica, con le incisioni musicali accompagnate da approfondite note storiografiche, redatte da Daniele Carnini e Andrea Malnati, il primo direttore editoriale il secondo musicologo della Fondazione Rossini. Le registrazioni delle Ouvertures sono iniziate nel 2015 presso il Teatro Comunale di Cagli per poi proseguire al Conventino di Monteciccardo. “A Pesaro sono legato da bambino, ha proseguito Renzetti, e per 9 anni ho lavorato per il Rof accanto a Gianfranco Mariotti. Oggi il mondo musicale non vive in maniera facile, per cui la registrazione deve servire per far conoscere Rossini nel mondo, perchè vi è una parziale conoscenza della sua musica quella del repertorio buffo”.

Paolo Montanari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...