Un semibusto di Giulio Giordani nella Chiesa di San Decenzio e San Germano

 

Presso le famiglie benestanti era uso, nei tempi antichi, richiedere ai parroci o agli abati dei conventi, la possibilità di costruire nelle loro chiese una tomba per seppellire i propri morti. Giulio Giordani (1550-1633), letterato, segretario, consigliere del duca Francesco Maria II Della Rovere, amico di Torquato Tasso che fu suo ospite nel 1578 nella sua casa di Via Barignani (ex cinema Nuovo Fiore), fu sepolto nella chiesa di Sant’Agostino dove la famiglia aveva un sepolcro gentilizio. Venne affisso su una colonna del presbiterio della chiesa un monumento funebre composto di un suo semibusto di pietra posizionato in un ovale e, sotto di esso, la Personalità della morte in atto di volare con le ali aperte e braccia distese che sostenevano un grande drappo nero sul quale un epitaffio ricordava la figura di Giulio Giordani e gli importanti incarichi pubblici da lui sostenuti. Quando i frati agostiniani decisero nella seconda metà del ‘700 di abbattere e ricostruire la loro chiesa, ormai erosa dal tempo, il monumento fu smontato e, nel 1791, a lavori terminati, venne collocato nella parete della navata destra della chiesa. Il violento terremoto che nel 1916 colpì la nostra città rese pericolante la navata e l’opera, costata quattromila scudi agli inizi del XVII secolo, venne trasferita nella chiesa di San Decenzio e San Germano. Nel 1964, durante alcuni lavori di ristrutturazione della chiesa, il monumento venne scomposto ma, a lavori ultimati, venne collocato nella navata di sinistra soltanto il semibusto. Della seicentesca scultura che rappresentava la personalità della Morte e dell’epitaffio si è persa ogni traccia.

MASSIMO MAGI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...