Ricci: “A settembre apre il cantiere per l’interquartieri di Muraglia”. Con foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Camminata con ginnastica per cinque chilometri: il sindaco ripensa l’asse via Fratti-via Giolitti

 

 

PESARO – Tra passeggiata e ginnastica, a Muraglia-Montegranaro sono in centocinquanta ‘a smaltire’ in prima serata col sindaco. E nel circuito di cinque chilometri Matteo Ricci, con la felpa del Pesaro Rugby, fa il punto. Partendo dall’interquartieri di Muraglia: «A settembre si aprirà il cantiere. Ce lo ha comunicato Autostrade nei giorni scorsi. Resta da vedere se l’opera sarà realizzata dalla società in house (Pavimental, ndr) o meno. Se ne parla da vent’anni, ora siamo arrivati alla fine. Il lavoro sarà lungo, ma già in autunno si comincerà a segnare la strada e a fare il resto». Sul nuovo ospedale: «Due progetti arrivati alla Regione, che da qui alla fine dell’estate sceglierà. Si tratta di un passaggio importante. Entrambe le proposte stanno nella parte costruita, dalla radioterapia verso la madonnina di Muraglia. C’è una procedura su cui ora non possiamo entrare nel merito. Quando la Regione avrà scelto, potremo vedere il progetto». Per il sindaco l’interquartieri e l’ospedale, in prospettiva, cambieranno Muraglia: «Si apre adesso una sfida nuova sulla progettualità del quartiere».

I NODI –  Piazza Redi: «C’è il problema dei portici, che sono condominiali. Abbiamo rinnovato completamente l’illuminazione, con l’intervento richiesto a Marche Multiservizi. E li abbiamo ripuliti di recente». Resta il selciato: «Se troviamo soluzioni per andare incontro e contribuire lo faremo, anche se abbiamo tanto altro da sistemare. L’intervento spetterebbe ai condomini, non possiamo sempre sostituirci al privato. Lo abbiamo fatto in via San Francesco? Sono investimenti diversi. Lì i portici sono un pezzo della via». Asfaltature: «Nella zona Mms ha rifatto parecchi sottoservizi. Specie in un tratto il lavoro è venuto male, perché la fornitura di catrame era scadente. Lo stesso problema si è presentato su altri cantieri fuori Pesaro. Hanno un’assicurazione e ovviamente si rifaranno su chi ha fornito il materiale: a breve i lavori con il nuovo asfalto».

VIABILITA’–  Nella sosta a Loreto, il sindaco spiega il progetto della rotatoria: «C’è un disegno che cerca di tenere insieme tutte le esigenze.  La sperimentazione partirà tra due mesi». Sulla funzionalità, Ricci si dice fiducioso: «La rotonda ci consentirà di allungare la ciclabile che oggi si ferma dopo l’edicola. Ma anche di realizzare percorsi pedonali». Sulla zona: «La ciclabile da via Belgioioso si interrompe prima del cimitero. E’ uno snodo pericoloso per le bici, ma è complicato intervenire perché la strada è stretta. E non si può fare a senso unico». Quindi: «Stiamo pensando a percorsi alternativi per il collegamento della pista da via Belgioioso con la ciclabile che va da Loreto verso il mare».  

NUOVO ASSE – Lungo il cammino, il sindaco introduce il ripensamento dell’asse via Fratti-via Giolitti: «Vogliamo riprogettarle alla luce dell’interquartieri». Si partirà con via Fratti: «Mettiamo a bilancio per il 2019 un intervento di almeno 80mila euro.  Il progetto per sistemazione tiene insieme ciclabile, percorso pedonale e parcheggi. Così aumenterà la sicurezza: si può fare perché la strada è abbastanza larga». Ma Ricci guarda anche alla «programmazione di una nuova via Giolitti. Non sarà nell’immediato, ma vogliamo renderla un viale alberato, con un’illuminazione diversa. Anche in questo caso ci sono residenti e commercianti. E’ una via meno frequentata dal traffico rispetto al passato: ci stiamo ragionando». Poi il corteo vira sul campo da rugby: «Abbiamo approvato l’esecutivo per il nuovo campo, a breve si andrà in gara. Speriamo che già dalla prossima estate possano partire i primi lavori. Un milione intercettato da Roma per la sistemazione del campo attuale e per il nuovo terreno in sintetico per gli allenamenti. Entrambi con l’illuminazione». Si chiude con la ginnastica BodyFly System. Il sindaco precisa:  «Abbiamo utilizzato il grande evento dello scorso gennaio, con 400 persone, per candidarci a ‘città della corsa e del cammino’ .  Ottenendo poi il riconoscimento. E’ un ulteriore tassello perché stiamo cercando di intercettare tante manifestazioni sportive per crescere sul turismo». La bandiera azzurra sarà consegnata il 20 maggio: «Alle ore 9.15, in piazza del Popolo, la ritireremo con Maurizio Damilano. Poi la partenza della dieci chilometri non competitiva, seguita dalla partenza della tre chilometri», sottolinea l’assessore Mila Della Dora.

 

(f.n.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...