Leggere, leggere….riflettere, rubrica editoriale a cura di Paolo Montanari

 

Questa settimana vorrei proporre ai nostri lettori due libri in cui si pone il rapporto fra la disabilità e la catechesi e i rapporti tra arte, architettura e teologia.

Il primo è di Stefano Biancotto dal titolo DISABILITA’ E CATECHESI – Riflessioni ed esperienze (Ancora editore). Biancotto religioso guanelliano e pedagogista è un esperto in materia e con questo lib ro vuole ripercorrere la sua esperienza pluriennale che conferma che molte persone con disabilità intellettiva sono attratte dalla vita reigliosa : preghiere,sacramenti, Messa e catechesi. Vivono una loro spiritualità, momenti di vita contemplativa,apertura al mistero. Se le proposte sono a misura delle persone a cui si rivolgono, c’è interesse e coinvolgimento. Biancotto ci nintroduce in questo mondo di riflessione e azione e prende ispirazione dall’opera di don Luigi Guanella,che, sul solco dei santi della carità, cercava di rispondere alle esigenze del quotidiano costantemente proiettato verso la beatitudine eterna.

Andrea Dall’Asta, uno dei più autorevoli critici e storici dell’arte è l’autore di un bellissimo volume dal titolo LA LUCE SPLENDORE DEL VERO – Percorsi tra arte, architettura e teologia dall’età paleocristina al barocco (Ancora eidtore). La luce fa emergere un’esperienza originaria dell’uomo, individuando gli oggetti, creando tra loro relazioni, dando loro volume e profondità, facendo vivere forme e colori. Tuttavia, in una costante dialettica tra vita e morte, gloria e dramma, da sempre la luce è un potente simbolo della presenza del divino che illumina la storia umana. Dall’età paleocristiana a quella gotica, dal Rinascimento al Barocco, con un’attenzione particolare ad artisti come Piero della Francesca,Tiziano, Caravaggio o Vermeer, in una interdisciplinarietà tra arte e architettura, teologia e filosofia, l’autore delinea un’inedita e originale storia della luce, centrale per comprendere la nostra contemporanea visione del mondo occidentale. In un progressivo passaggio nei secoli da una luce teologica a una luce fisica che sarà poi indagata dagli Impressionisti, questo suggestivo racconto diventa riconoscimento delle bellezza del mondo e di Dio.

Paolo Montanari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...