Savino Del Bene Scandicci – myCicero Volley Pesaro 3-0 (25-15; 25-21; 25-21)

 

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Carlini 2, Bosetti 9, Ferreira Da Silva 12, Haak 20, De La Cruz 13, Arrighetti 6; Merlo (L). N.e.: Samadova, Bianchini, Di Iulio, Papa, Mancini, Ferrara (L2). All. Parisi.

MYCICERO PESARO VOLLEY PESARO: Aelbrecht 8, Cambi 3, Bokan 3, Olivotto 5, Van Hecke 10, Nizetich 12; Ghilardi (L), Bussoli, Baldi , Carraro, Arciprete 1. N.e.: Angeloni, Lapi. All.: Bertini.

ARBITRI: Saltalippi e Bellini.

Savino Del Bene: battute sbagliate 6; battute vincenti 3; ricezione 42% (prf. 32%); attacco 47%; errori 15; muri 10.

myCicero: battute sbagliate 5; battute vincenti 5; ricezione 47% (prf. 24%); attacco 34%; errori 13; muri 1.

SCANDICCI – Gara uno se l’aggiudica la Savino Del Bene Scandicci che ha comunque dovuto faticare nonostante il risultato rotondo conseguito. La myCicero ci ha impiegato un set per entrare in partita ma poi ha provato a tenere testa alle blasonate toscane, riuscendovi anche in alcuni tratti della partita. Ora massima attenzione a gara 2, che si giocherà sabato 24 alle 20.30 all’Adriatic Arena, per capire se ci sarà ancora futuro per Nizetich e compagne autrici, comunque, di una stagione storica.

Primo set da dimenticare per la myCicero che sente l’esordio di questi play off. Dall’altra parte della rete una Savino che gioca da grande squadra, quasi perfetta in tutti i fondamentali. In poco tempo il tabellone segna già 11-5 (attacco di Arrighetti). Pesaro fa fatica in attacco (chiuderà la frazione con il 26%) e non riesce mai a fermare con il fondamentale del muro le rossoblù toscane (che invece ne mettono a terra 5). Arrighetti e compagne sono in totale controllo della gara: Carlini chiama spesso in causa le sue centrali trovando punti importanti anche da loro. E’ appunto Da Silva Ferreira a regalare la prima frazione alle padrone di casa.

Da qui comincia la partita di Pesaro che inizia il secondo set con 3 ace consecutivi di Bokan (che lascerà poi il posto ad Arciprete): la myCicero pare trasformata e, soprattutto con il fondamentale della battuta rende la vita più difficile alla Savino. Le

toscane, quando sono in difficoltà, si appoggiano sulla svedese Haak che, quasi sempre, toglie le castagne dal fuoco alle compagne. Sul 5-6 (attacco di seconda della palleggiatrice Carlini), Bertini ferma il gioco ma al rientro è la Savino che tenta la fuga raggiungendo il massimo vantaggio sul +4 (12-8, con attacco out di Olivotto). Ma Pesaro non ci sta e vuole dimostrare che non è capitata in questi play off per caso. E così, punto dopo punto, dopo un muro di Bosetti che regala alle padrone di casa il 18-16, ci pensano Olivotto e Nizetich (con la conferma del Video Check) a impattare la contesa, riaprendola (18-18). Ma Scandicci, non a caso, è stata la squadra che ha conseguito più vittorie in stagione potendo contare su un parco giocatrici di grande spessore e così ci pensa De La Cruz a rompere nuovamente gli equilibri e, con due punti consecutivi, a consegnare il doppio vantaggio alle toscane (20-18). Bertini chiama time out ma al rientro è ancora la Savino a fare punto con un attacco di Haak (21-18): è lo strappo decisivo e sarà capitan Arrighetti a portare sul doppio vantaggio la sua squadra (parziale complessivo di 7-3).

Terza frazione che vede ancora la myCicero scappare sul 3-1 grazie a due errori di Scandicci (una battuta e un attacco out, rispettivamente, di Carlini e Haak) e ad un ace di Cambi. Ma con un parziale di 3-0 (firmato da un errore in attacco di Van Hecke, un muro di Ferreira Da Silva e ad un ace di Bosetti) la Savino rimette il muso avanti (4-3). Pesaro, che nel frattempo ha confermato Arciprete, non sta certo a guardare e grazie a Nizetich (firmerà 6 dei suoi 12 punti della partita proprio in questo set) impatta nuovamente sul 7 pari. Le squadre procedono a braccetto anche se a tenere le redini del gioco sono sempre le padrone di casa che tentano sempre la fuga ma sono regolarmente riprese dalle pesaresi. Si procede così fino a metà parziale quando due punti consecutivi del capitano delle marchigiane regala l’ultimo pareggio della frazione (da 13-15 a 15 pari). E’ ancora De La Cruz a rompere l’equilibrio, come nel set precedente, e con due punti risponde a Nizetich regalando nuovamente il +2 alla Savino (17-15). Cambi, con l’unico muro delle ospiti della partita, fa 16-17 ma oramai le rossoblù toscane sentono vicino il traguardo: Van Hecke segna ancora per il -1 (18-19) ma un attacco out di Arciprete apre la strada ad Arrighetti e compagne (20-18). Ferreira Da Silva regala con un muro il punto del + 3 (21-18); Bertini si gioca il primo time out ma la Savino vola sul +4 con De La Cruz (23-19), ancora time out per Pesaro ma il break point premia le padrone di casa che ancora una volta con Arrighetti chiudono frazione e contesa.

“Loro hanno giocato una grande partita – è il commento finale di Aelbrecht – Siamo partite male ma poi, soprattutto con il fondamentale della battuta, abbiamo messo in difficoltà Scandicci. Adesso, però, pensiamo al ritorno: avrei preferito giocare al

‘PalaCampanara’ ma con l’appoggio dei nostri tifosi vedremo di tornare qui per gara 3”.

 

Volley Pesaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...