Ami ha presentato i primi 2 autobus dei 30 previsti nel biennio Il presidente Balducci: “Si tratta di mezzi di ultima generazione”. Con foto

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Trenta nuovi autobus in due anni per rinnovare il 10% del parco autobus di Ami Spa e i primi sono stati presentati questa mattina a Pesaro: si tratta di due Iveco Crossway 10,8 metri a gasolio di categoria Euro 6. Sono bus di ultimissima generazione per quello che riguarda l’impatto ambientale, la dotazione degli impianti tecnologici e degli accessori per essere facilmente accessibili da passeggeri con ridotta capacità motoria e da clienti ipovedenti. Infatti, sono presenti dispositivi ad alta affidabilità per l’incarrozzamento, oltre a dispositivi speciali come i cartelli indicatori di percorso ad alta luminosità, un altoparlante esterno per l’annuncio vocale di linea ed un sistema sia visivo che fonico che annuncia la prossima fermata. “L’ultimo consistente rinnovo del parco mezzi di Ami è avvenuto nel 2016 – ha spiegato oggi il presidente, Ami Luciano Balducci – con l’acquisto di 11 veicoli di piccole dimensioni utilizzati nell’area di Urbino. Grazie al contributo della Regione Marche abbiamo acquistato i primi due bus di una serie di trenta veicoli di ultima generazione che sostituiremo tra il 2018 e il 2019: un’operazione importante che ci consentirà di ridurre significativamente l’impatto ambientale, avere dei mezzi con tecnologie avanzate e a basso consumo”. Il presidente Balducci ha precisato che gli autobus sono costati circa 195.000 euro ognuno e che “il contributo della Regione Marche a fondo perduto ammonta al 50%”. “I bus – ha sottolineato il direttore generale di Ami, Massimo Benedetti – sono dotati di un impianto di videosorveglianza a bordo, sia per la sicurezza dei passeggeri che dei conducenti, oltre ai classici dispositivi di localizzazione satellitare AVM”. Ma l’aspetto sociale diventa prioritario, perché “l’azienda vuole ridurre tutte le barriere all’accesso al servizio”. La flotta di Ami S.p.A. si compone di oltre 200 autobus, che ogni anno percorrono oltre 8 milioni di chilometri sulle strade della provincia di Pesaro e Urbino. Il consigliere regionale Andrea Biancani ha evidenziato che “la Regione Marche è protagonista in questa fase di imponente rinnovo delle flotte delle aziende di trasporto marchigiane, attraverso un programma ambizioso che ha messo a sistema svariati canali di finanziamento per massimizzarne l’efficacia”. Fino ad oggi sono state fatte assegnazioni con fondi POR-FESR Marche “per circa una cinquantina di mezzi e a breve ne seguiranno altri”. In totale, nel triennio 2018/20, la cifra disponibile per il rinnovo degli autobus nelle Marche ammonta ad oltre 31 milioni di euro e, di questi, circa 8,5 mln. sono destinati al bacino di Pesaro e Urbino. “Fino ad oggi – ha detto ancora Biancani – sono stati già assegnati ad Ami circa 2 milioni e sono in fase di assegnazione in questi giorni altri 2,5 milioni per l’acquisto di nuovi autobus, che saranno in servizio a breve nel bacino di traffico di Pesaro e Urbino”. La cifra restante “sarà assegnata tra questo e il prossimo anno, per un ricambio complessivo nei prossimi tre anni stimato in oltre 50 nuovi autobus”.

 

AMI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...