Grande Successo per Il Barbiere di Siviglia – Balletto d’azione al teatro Rossini. Con foto

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

E’ stato un successo la prima nazionale de “Il barbiere di Siviglia”, Balletto d’azione, coreografia, scene e luci di Monica Casadei, in un teatro Rossini gremito di persone. La rappresentazione in chiave moderna della celebre Opera Buffa di Rossini, ha visto la partecipazione della Compagnia Artemis Danza/Monica Casadei su musiche di Gioachino Rossini e Live Painting di Giuliano Del Sorbo. Un spettacolo bello, prodotto dalla stessa Compagnia Artemis Danza, in collaborazione con Amat e Comune di Pesaro e coproduzione Italian Festival in Bangkok, Festival Orizzonti, Armonie d’Arte Festival in collaborazione con Rossini Opera Festival e Teatro Comunale di Bologna. Realizzato in occasione dei centocinquant’anni dalla morte di Gioachino Rossini, Il Barbiere di Siviglia di Monica Casadei, è stato immaginato come un balletto d’azione avveniristico, che coinvolge in una contaminazione di linguaggi tutto il corpo creativo di Artemis. Figaro, ha sottolineato la coreografa emiliana, è l’uomo contemporaneo con la sua frenesia di saper fare tutto in velocità e che a un certo punto ha bisogno per riuscire di una squadra di Figari. E’ il prototipo dell’uomo manageriale di successo, che si trasforma da eroe comico rossiniano in emblema di chi riesce a soddisfare con efficacia e vivacità le aspettative di una società che impone ogni giorno di raggiungere i propri obiettivi. Sul piano coreografico, si è partiti con un prologo di musica e danza contemporanea, lontana dai motivi rossiniani, anche se emergevano figure in costume settecentesco, tipiche del libretto francese. Poi il personaggio di Figaro si moltiplica nei corpi dell’intera compagnia, dove gli interpreti agiscono con la determinazione e energia e rigore di una squadra, che nel passato erano i protagonisti della commedia dell’arte. Presente, passato e presente, in un continuo intrecciarsi di situazioni corporee, dinamiche e musicali, che già nelle figurazioni di Giuliano Del Sorbo trovano il loro incipit, di uno sviluppo coreografico sempre più vivace che irrompe sulla scena.

 

Paolo Montanari
Foto Marta Fossa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...