Simbiosi. Le parole e la musica

 

Venerdì 2 marzo, alle ore 18.00, nell’auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro (g.c., piazza Antaldi, 2 – Pesaro), Corrado Bologna, docente di Filologia romanza presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, terrà una conferenza dal titolo Le nozze armoniche di Testo e Musica (prima del divorzio). Un percorso che ci porterà dalla poesia “naturalmente” musicata dei Provenzali, insieme poeti e musicisti, dediti a vere e proprie perfomance per il pubblico di corte, a quella della Scuola Siciliana che, secondo Aurelio Roncaglia, fu una poesia pensata solo nella dimensione della scrittura e dunque volta all’esaltazione dei valori propriamente verbali e interiori. Poesia di scrittori non più cantori, che segnerà in modo indelebile la tradizione lirica italiana.

Corrado Bologna, nato a Torino nel 1950, insegna Letterature romanze medioevali e moderne presso la Scuola Normale Superiore di Pisa e Letteratura medioevale e rinascimentale presso l’Università della Svizzera Italiana. Si è occupato fra l’altro di trovatori provenzali, Dante, Petrarca, Ariosto, Giulio Camillo, Manzoni, Carlo Emilio Gadda e Roberto Longhi, Miguel de Unamuno e Fernando Pessoa, della tradizione e fortuna dei classici italiani, del rapporto fra testi letterari e immagini, del ruolo della vocalità nelle culture umane.

Fra i suoi libri Flatus vocis. Metafisica e antropologia della voce, con prefazione di P. Zumthor (Bologna, Il Mulino, 1992); Tradizione e fortuna dei classici italiani, 2 voll. (Torino, Einaudi, 1993); La macchina del “Furioso”. Una lettura delle “Satire” e dell’“Orlando” (Torino, Einaudi, 1998); Il ritorno di Beatrice. Simmetrie dantesche fra “Vita Nova” e “Commedia” (Roma, Salerno Editrice, 1998); El Teatro de la Mente. De Giulio Camillo a Aby Warburg (Madrid, Siruela, 2017).

Ha curato l’edizione italiana di alcuni saggi, fra cui Karóly Kerényi, Nel labirinto (Torino, Boringhieri, 1983); Jean Starobinski, Ritratto dell’artista da saltimbanco (Torino, Boringhieri, 1984); Giorgio Raimondo Cardona, I linguaggi del sapere (Roma-Bari, Laterza, 1990); Miguel de Unamuno, Vita di don Chisciotte e Sancio Panza (Milano, Bruno Mondadori, 2005); Enrico Castelli, Il demoniaco nell’arte (Torino, Bollati Boringhieri, 2007); Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine (Torino, Einaudi, 2012).

L’incontro con Corrado Bologna apre il ciclo di incontri Simbiosi. Le parole e la musica. Associazione stretta e permanente fra due organismi di specie differenti – come recita la definizione scientifica -, la simbiosi fra poesia e musica si radica fin dalle origini nella nostra tradizione occidentale e ne accompagna lo sviluppo fino ai nostri giorni.

Nell’anno in cui Pesaro, nominata dall’Unesco “Città della musica”, si propone, nel centocinquantenario della morte di Rossini, come laboratorio di riflessione e luogo di fruizione privilegiato della musica, il ciclo di incontri organizzato dall’Ente Olivieri – Biblioteca e Musei Oliveriani e dall’Associazione “Amici della Biblioteca Oliveriana” intende mettere a tema tale incontro fra codici espressivi diversi, grazie al

quale ognuno dei due elementi potenzia il segnale dell’altro e ne amplifica la portata emotiva e comunicativa.

Dalla canzone provenzale, immancabilmente associata, nelle sue origini, al canto e all’accompagnamento strumentale, alla straordinaria stagione dell’opera lirica, che ha visto testo e musica a fasi alterne prevalere l’uno sull’altra, fino alla pervasività della canzone popolare e d’autore che, abbattendo qualsiasi barriera culturale e sociale, è stata ed è capace di racchiudere nel suo breve giro di quattro minuti l’aria di un’epoca e di restituirci l’aria delle nostre personali epoche, ripercorreremo alcuni momenti di questa intensa, e non sempre pacifica, relazione fra la musica e le parole, amalgama capace di produrre un “tutto” che vale sempre più della somma delle sue parti.

L’iniziativa, curata da Chiara Agostinelli, è organizzata dall’Ente Olivieri – Biblioteca e Musei Oliveriani e dall’Associazione “Amici della Biblioteca Oliveriana in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, e gode del patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino e del Comune di Pesaro.

Prossimi appuntamenti del ciclo Simbiosi. Le parole e la musica, presso auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro (g.c., piazza Antaldi, 2 – Pesaro) alle ore 18.00:

venerdì 9 marzo

Luca Serianni, Università di Roma “La Sapienza”

Il linguaggio dei libretti d’opera fra tradizione e innovazione

venerdì 16 marzo

Maria Chiara Mazzi, Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro

“Questo è un nodo avviluppato”: il rapporto fra testo e musica in Gioachino Rossini

venerdì 23 marzo

Simone Lenzi, musicista e scrittore

Per il verso giusto: parole e musica nella canzone

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili Info: Biblioteca Oliveriana Pesaro, tel. 0721.33344; biblio.oliveriana@provincia.ps.it ; http://www.oliveriana.pu.it

 

Brunella Paolini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...