Le poesie di Laura Arual

 

Che fredda la città che passa
Le auto sono frigoriferi
Che congelano le persone
Che confusione gli sguardi
Che non si intrecciano
Si smarriscono
Si staccano
Che freddo è l’assenza
Mi scaldo le mani
Soffiandoci sopra
Un po’ di cuore
A febbraio si attraversa di corsa
Schiaffo o carezza
Finisce tutto presto
Mi sento un po’ persa
Senza un sogno che mi cerca

 

 

Mi manca
Qualcuno così vicino
Che ti chiede come stai
C’e sempre di mezzo
Uno schermo
Un telefono
Il tempo
La paura
L’egoismo
L’abbandono
Un lampo
Un cielo
Qui tutto corre
E precipita dentro sé
Mi gira la testa
Vorrei scendere
Che manca
Anche mancare a qualcuno
Così per precipitarmi e dire
Sono qui
Chiamami quando senti
Che un sorriso ti vuole
O una tempesta ti trova
In fondo agli occhi il cuore

 

 

Amore è un sentimento così grande
Da farci stare tutto
Quello che sappiamo
E non sappiamo di noi
È facile scambiarsi di ruolo quando
È sullo stesso piano
E tante volte mi viene voglia
Di chiamarlo padre o figlio
Amore è passione di corpi arrotolati
Insieme che cercano di spiegarsi
Per quello che sono
Ma è l’universo che ci insegna
Ad essere unici

 

 

Laura Arual

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...