L’autografo di Rossini: un atto di amore e amicizia per la Società Operaia Mutuo Soccorso di Pesaro. Due conferenze in omaggio al grande compositore pesarese e al divino pittore Raffaello

 

Verrà pubblicamente esposto in occasione della prima conferenza in omaggio a Gioachino Rossini, l’autografo del cigno di Pesaro in riconoscenza e amicizia alla Società Operaia di Mutuo Soccorso di Pesaro di cui fu presidente emerito. Il Soms, presieduto dal dottor Emilio Melchiorri, ha voluto presentare una duplice iniziativa: la prima riguarda la conferenza che si terrà giovedì 1 febbraio alle ore 17,30 nella sede storica del Soms in via Cairoli, ed avrà come titolo: Le lettere rossiniane: antropologia e psicologia di Rossini. Relatore il giornalista Paolo Montanari; letture di Emilio Melchiorri e Mauro Ruggieri. L’arte di Rossini si può definire un’arte superiore, perché ha osato essere contemporaneamente rivoluzionaria e reazionaria, ed ha aperto numerose porte e anche chiuderle quasi tutte meticolosamente dietro di sé, perché provoca in noi l’estrema e deliziosa nostalgia di mondi che ci sono cari in quanto ormai perduti. Si è parlato tanto del Silenzio nella produzione artistica di Rossini, che arriva fino ad un confine che non vuole oltrepassare per andare verso il realismo. Poi dopo trent’anni di inattività Rossini compone lo Stabat Mater. la Petite Messe Solennelle e i Pezzi di vecchiaia. Tre capolavori di un Rossini che nel suo autografo della Petite dedica al Buon Dio. Il valore della fede, il significato della morte, in una personalità apparentemente spensierata, ma disperatamente sola e timida che si rifugia nel ruolo protettivo materno. Montanari svolgerà una riflessione su questi e altri aspetti della personalità di Rossini. Le lettere scelte a Isabella Colbran, Nicolò Paganini e al padre sono datate 1833.

Il secondo incontro si terrà giovedì 8 febbraio alle ore 17,30 nella sede storica del Soms e avrà come tema Rossini e Raffaello, due geni marchigiani. Relatori il professor Roberto Rossini e il giornalista Paolo Montanari. Due grandi artisti di cui si celebrano gli anniversari anche con due leggi speciali. Due periodi storici diversi, culture diverse ed approcci diversi, in un territorio che ha visto la presenza delle principali espressioni culturali nei secoli.
Ingresso libero

 

Paolo Montanari curatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...