La nuova stazione FFSS di Pesaro

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Una “Stazione” è l’insieme edifici, impianti e servizi che consentono l’arrivo e la partenza di merci e passeggeri.

Ma una Stazione è, ANCHE, un luogo immerso nella storia, un luogo nel quale sono passate centinaia di migliaia di persone.  Una Stazione è, ANCHE, un luogo dove il sogno di un viaggio inizia e finisce.

 

Un “sogno” come quello che oggi ho voluto condividere con il Sindaco Matteo Ricci, ovvero l’idea di riqualificare l’edificio della Stazione ferroviaria di Pesaro attraverso un Restyling ideato su un progetto legato ai simboli dell’arte pesarese: la Ceramica e la Maiolica, espressioni artistiche riconosciute in tutto il mondo.

Quella della ceramica Made in Pesaro è una storia iniziata nel ‘300 e che ha sempre goduto di massima attenzione, a cominciare dai Malatesta, passando poi per gli Sforza, i Della Rovere, il governo pontificio, fino alle attuali Amministrazioni.

 

Una Stazione è il primo contatto che un viaggiatore ha con un territorio: una Stazione, quindi, deve essere un luogo capace di suscitare stupore e piacere.

 

Credo fermamente che il concetto di accoglienza si sia oggi evoluto così tanto da potere infrangere gli schemi. Quello che ho ideato, grazie anche al supporto ed alle conoscenze dell’architetto Marco Bartolucci, è dunque un progetto “ di rottura” che credo potrebbe generare grande interesse e forte curiosità.

Le immagini allegate sono create a scopo esplicativo e di pura fantasia, ma quello che vorrei si realizzasse alla Stazione Ferroviaria a Pesaro, mediante un sistema di pannellature senza intaccare la storicità dell’edificio, sarebbe il frutto di uno studio congiunto tra artisti, musei e Liceo artistico Mengaroni, un percorso basato sui decori che hanno caratterizzato questa arte.

 

Fino ad oggi, nessuna Stazione italiana ha avuto l’ambizione di “indossare” un abito che racconti l’arte e la storia del proprio territorio. Pesaro sarebbe la prima.

Pensate a chi si troverà a passare davanti o dentro la nostra Stazione e alla sensazione che proverà di fronte ad un edificio “non convenzionale”, inconsueto e allo stesso tempo familiare.

 

Vorrei che ogni volta che qualcuno passasse da questa Stazione portasse via con sé un ricordo, il ricordo di una Stazione meravigliosa, il ricordo di una città capace di suscitare meraviglia: Pesaro.

 

Massimiliano Santini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...