La VL lotta ma non trova i due punti contro Reggio Emilia (96-104)

 

La Vuelle lotta fino alla fine ma viene battuta dalla Grissin Bon Reggio Emilia. All’Adriatic Arena finisce 96-104. Coach Leka inizia il match con Ceron, Omogbo, Little, Mika e Moore . La Grissin Bon risponde con Reynolds, Markoishvili, Llompart, Della Valle e White.

I primi due punti del match sono di marca ospite e li firma Reynolds, prima dell’immediata risposta di Moore. Il play ospite Llompart segna la prima tripla di serata. La VL spreca l’occasione per portarsi in vantaggio con Markoishvili e Llompart la puniscono da tre punti (4-11). Coach Leka chiama timeout dopo il canestro di White (4-13). I biancorossi ospiti vanno ancora a segno con un canestro e fallo in favore di Della Valle. Bertone, entrato al posto di Ceron, riporta i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio. Dalla lunetta Mika segna i due liberi del -7 (10-17 al 7’). La Vuelle è in un buon momento ed è coach Menetti ora a chiedere la sospensione del gioco. Moore con un gioco da tre punti riporta padroni di casa a un possesso di svantaggio, prima della tripla di Markoishvili (15-20). Bertone accende il pubblico con un canestro da tre (20-22 al 9’). Mika lascia il campo ad Ancellotti che riporta il match in parità a 47” dalla prima sirena). Cervi commette fallo in attacco e l’ultimo possesso del quarto è della VL che non trova i due punti con Moore. Il quarto si chiude in parità sul 22-22.

Il match riparte con due punti di Wright a cui risponde subito Bertone. Wright va a segno e subisce il fallo di Ancellotti che lascia il campo a Omogbo (26-29 al 13’). Markoishvili porta gli emiliani a +5 (28-33) prima che Della Valle entri al suo posto. La gara continua sui binari dell’equilibrio. Ceron segna i liberi del -1 nel corso dell’ultimo minuto del secondo quarto, prima che gli arbitri fischino un fallo a Monaldi, mandando Llompart in lunetta per il +3 ospite. Little prova a trovare la nuova parità con una tripla, ma il suo tiro finisce sul ferro. Le due squadre vanno al riposo sul 45-48. A metà gara il miglior realizzatore della VL è Dallas Moore con 10 punti.

Il rientro in campo vede la VL portarsi in vantaggio per la prima volta in tutta la gara grazie a Bertone, poi è Little ad accendere il pubblico al 25’ con la schiacciata del 55-54. A metà quarto Little commette il suo terzo fallo che lo costringe a lasciare il campo a Monaldi, prima della tripla dell’ex James White a cui risponde subito Bertone (58-57). Gli emiliani rispondono subito con una tripla di Llompart da oltre 7 metri quasi allo scadere dei 24 secondi. Nell’azione successiva è Mussini a colpire dall’arco (58-63). Coach Leka chiama timeout e al ritorno in campo Monaldi porta i pesaresi a -1 con una gran tripla in velocità. Markoishvili lo imita nell’azione seguente e Cervi porta la Grissin Bon sul 62-70 a 1’20 dal termine. Gli arbitri fischiano fallo a Monaldi a 53” dalla fine del periodo con Llompart che fa 1/2 dalla lunetta (62-71). Omogbo penetra in area e trova un canestro con tiro libero aggiuntivo, prima del canestro di Mussini per il 65-73 al 30’.

Gli ultimi 10 minuti iniziano con la VL che manda in campo Ceron, Moore, Mika, Monaldi e Omogbo. E’ Monaldi a firmare la tripla di inizio quarto, ma Mussini dall’altra parte è in serata e va a segno dai 6.75. Ancora Monaldi a rispondergli per la seconda bomba consecutiva (71-76) prima di andare a realizzare in velocità un’ottima palla recuperata. Subito dopo Moore in sottomano riporta a contatto la Vuelle, ora sotto solo di un punto (75-76 al 32’). Coach Menetti chiama timeout, al ritorno sul parquet Cervi commette il suo quarto fallo con Mika che fa 1/2 per il nuovo pareggio. Omogbo fa esplodere i tifosi pesaresi con la tripla del +1, con Della Valle che va subito a replicargli (79-81). Bertone realizza, poi Omogbo va ancora a mettere a segno un’altra tripla personale. Il numero 2 VL commette però il suo quarto fallo e la squadra di coach Leka è a cinque falli di squadra. Little entra per Omogbo, con Mussini incontenibile dall’arco (86-90). Little risponde subito sempre dai 6.75. Mika schiaccia per il 91-90 del 37’, ma Llompart spegne l’entusiasmo dell’Adriatic Arena con l’ennesima tripla del match. La lotta punto a punto continua, con l’ultimo minuto che si apre con Reggio Emilia avanti 96-99. Gli ospiti provano a trovare la tripla che chiuderebbe il match ma il tiro dai 6.75 non entra, dall’altro lato è Dallas Moore a guadagnarsi un fallo a 20” dal termine. Sul 96-99 la rimessa da metà campo è dei pesaresi con Bertone che trova Mika. Il numero 12 biancorosso consegna a Moore che però incespisca e perde palla. Bertone è costretto al fallo mandando in lunetta Wright che non sbaglia (96-101 a 12” dalla sirena). Moore prova ad accorciare le distanze con una tripla ma senza riuscirci. E’ Mussini a segnare i 3 punti finali della gara che si chiude con il punteggio di 96-104.

Così il coach ospite Massimiliano Menetti commenta la vittoria in sala stampa: “Sono molto soddisfatto perché era una partita difficilissima e venivamo da un trittico di partite molto impegnative e siamo stati molto bravi a ritrovare le energie. Abbiamo avuto una grande voglia di vincere e stasera abbiamo avuto un’ottima prova di Mussini. Siamo riusciti a fare canestri difficili, giocando con una grande voglia di portare a casa la vittoria. Wright è stato bravo a capire le intenzioni della VL con l’alley-oop per Mika nel finale. Siamo stati bravi ad arrivare agli ultimi 5 minuti con energia”, ha detto il coach della Grissin Bon.

Così il coach della VL Spiro Leka commenta il match in sala stampa: “Se la squadra ha un inizio soft come stasera subendo 17 punti, allora la responsabilità è mia. Non sono stato capace di trasmettere la cattiveria giusta per approcciare il match. Ma siamo stati bravi anche a reagire, devo riconoscerlo. Llompart oggi ha fatto una grande partita – ha detto – avevamo preparato la difesa su Della Valle ma hanno trovato una grande prova di Mussini. Noi eravamo pronti anche alla loro difesa a zona, giocando ‘a uomo’ abbiamo trovato anche buoni tiri. Abbiamo commesso degli errori in difesa, ma dobbiamo anche ammettere che loro in attacco non hanno sbagliato nulla. Il gioco finale con l’alley-oop per Mika era voluto, in modo da trovare un canestro da due punti. Purtroppo la difesa di Reggio è riuscita a ‘sporcare’ il tiro, poi così diventa difficile fare una buona azione. Il rammarico più grande è il fatto di non aver vinto avendo recuperato molti palloni”, ha concluso il coach.

VICTORIA LIBERTAS PESARO – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 96-104 (22-22; 45-48; 65-73)

VL PESARO : Omogbo 15, Ceron 6, Mika 18, Moore 12, Ancellotti 2, Little 8, Bertone 18, Monaldi 17, Bocconcelli ne, Serpilli ne ALL. Leka

GRISSIN BON REGGIO EMILIA : Mussini 18, J.Wright 23, Candi 2, Della Valle 7, White 13, Reynolds 6, Markoishvili 13, Cervi 2, Llompart 20, Bonacini ne ALL. Menetti

Arbitri : Biggi, Baldini, Morelli

Spett. 3917

 

 

Ufficio Stampa VL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...