Una bella rappresentazione di Aida al teatro Rossini di Pesaro. Pubblico per un evento unico

 

E’ stata una bella rappresentazione di Aida di Giuseppe Verdi, quella andata in scena al teatro Rossini, davanti ad un folto pubblico intervenuto per assistere ad un avvenimento musicale unico in un teatro di non grandi dimensioni, dove la messinscena dell’opera verdiana non ha sfigurato rispetto alle grandiose scenografie che raccontano l’amore tragico fra Aida e Radames. L’opera rientra nel ricco programma dell’Orchestra Sinfonica G.Rossini, Sinfonica 3.0 edizione 2018. Certamente la figura di Aida, interpretata mirabilmente dal soprano France Dariz ha primeggiato sugli altri interpreti. La Dariz è scesa nel ruolo in maniera perfetta, alternando una vocalità profonda e appassionata, con piani e forti ad acuti formidabili. Buona anche l’interpretazione del tenore Sebastian Ferrada nel ruolo di Radames, che ha dato il meglio di sé nella parte finale dell’opera e in particolare nel duetto con Aida, in attesa che la morte avvolga e sepellisca i due amanti. Il resto del cast vocale ha interpretato con impegno il proprio ruolo. Una menzione alle due ballerine: Arianna Bardi in Bastet e Sara Fabbri che, con le loro performance, hanno fatto da anello di congiunzione nella lunga storia dell’opera in quattro atti. Anche la regia di Paolo Panizza è stata equilibrata ed ha evidenziato i simboli dell’antico Egitto. Buona la prestazione del Coro Lirico città di Rimini Amintore Galli, diretto da Matteo Salvemini, e equilibrata l’interpretazione musicale dell’Orchestra Sinfonica Rossini, diretta da Massimo Alessio Taddia

 

 

Paolo Montanari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.