Partita al cardiopalma vinta dalla VL 88 a 85, con un finale da karakiri per fortuna a favore dei biancorossi

 

Partita fondamentale all’Adriatic Arena per la VL Pesaro che deve assolutamente vincere contro la Dinamo Sassari Banco di Sardegna per uscire dall’ultimo posto in classifica. Inizio travolgente di Mika, con due tiri liberi realizzati su fallo di Jones, poi un contropiede e una bomba a 8′ 21” e 6 a 0 per Pesaro. Ceron commette il suo primo fallo, ma poi rimedia con una bella tripla 9 a 5 per la VL. Si rifà sotto Sassari con l’onnipresente Bamforth. Bertone, oggi in giornata, realizza un bel canestro, ed è 11 a 7 per Pesaro. Canestro di Mario Little, 13 a 7, e fallo di Bamforth che però, poco dopo, punisce i pesaresi con una bomba. Mika, buona la sua prova, va di nuovo a canestro 15-10 a 4′ 49”. Entra Serpilli per Omogbo. Moore in contropiede 17-15 per la VL a 2′ 46”. Poi grande schiacciata di Mika 21-15 a 2′ 04”. Di nuovo Moore, 25 a 19 a canestro e due tiri liberi realizzati, fa allungare Pesaro a 1′ 18” sul 26-19. Tripla di Bamforth, 26-22 per Pesaro, fallo di Bertone e finale con De Vecchi che realizza. Termina il primo quarto con Pesaro in vantaggio 26 a 23.

Il secondo quarto inizia con due errori di Omogbo, poi la schiacciata di Ancellotti. Monaldi in contropiede 30-23 a 8′ 25”. Sassari pareggia 30-30 a 6′ 44” e va in vantaggio 34-36, poi Ceron riporta in parità la VL e Bertone riporta il vantaggio. Polonara da tre punti e canestro di Little Mario, time out Pesaro. Finale tutto pesarese con le realizzazioni di Omogbo e Moore. Il secondo quarto finisce 47 a 41 per Pesaro

Il terzo quarto al 7′ 28” vede Pesaro in vantaggio 53 a 47  Ma è il terminale Hatcher a punire con un gran canestro, poi realizza Mika 55-49 a 6′ 42”. Polonara realizza da tre punti, fallo di Little, esce anche Ceron. A 5′ 55” pareggio fra le due formazioni e poi Bertone, buona oggi la sua prestazione, porta in vantaggio i pesaresi 59-57 a 3′ 26”. Ancora Bertone in contropiede, 61 a 57 per Pesaro a 2′ 22”. Pierre va ai tiri liberi e pareggia la partita 62-62 a 1′ 20”. Ancelotti con un bel canestro più fallo porta 65 a 62 per  Pesaro. Pierre in contropiede 65 a 64 per Pesaro. Termina il terzo quarto.

Ultimo quarto concitato con Polonara a canestro e in vantaggio Sassari 65-69 a 8′ 50”. Bertone va a canestro 67-69 a 8′ 27” e poco dopo Omogbo pareggia 69-69, più aggiuntivo per fallo di Polonara. Polonara da tre punti 72-72 a 7′ 09”. Un bel canestro di Ceron in contropiede 74-72 a 6′ 37”. Fallo su Ancelotti che sbaglia i due tiri liberi 74-72 per Pesaro a 5′ 54”. Poi la tripla di Bertone e Moore schiaccia 79-72 per Pesaro. Ancora il solito Hatcher va a canestro 79 -75 a 3′ 53”. Omogbo schiaccia e Pesaro va 81 a 75. Polonara realizza una bomba, time out di Pesaro. A 1′ 49” i pesaresi sono ancora in vantaggio 82-79. Hatcher realizza un solo tiro libero 84 a 81 per Pesaro. Mario Little realizza un gran tiro 86 a 81. Poi il finale è concitato sempre con Little nel bene e nel male, errore maccheronico da abc del regolamento di basket, che realizza un tiro libero e regala a Pesaro una vittoria fondamentale 88-85.

Al termine ecco le parole in sala stampa del coach ospite Federico Pasquini: “Abbiamo giocato una brutta partita, la difesa è stata molto moscia, soprattutto in uno contro uno e in transizione. Abbiamo messo in campo molta meno energia del dovuto, la faccia mostrata non era quella adatta ad una partita del genere. Abbiamo avuto una settimana faticosa, ma questo non deve essere un alibi per noi. Sono molto arrabbiato e deluso per l’approccio. Loro erano più affamati di noi”.

Così Spiro Leka, coach della VL commenta l’importante successo casalingo contro Sassari: “Dedico la vittoria al mio staff. Stiamo lavorando duro e finalmente oggi abbiamo capitalizzato. Lunedì ci siamo svegliati ultimi in classifica, ma non ci siamo abbattuti ed abbiamo svolto una settimana di ottimo lavoro. C’è stato l’atteggiamento giusto da parte di tutti. Il bilancio dell’andata è positivo – ha detto – visto che abbiamo giocato sei partite senza un americano. Siamo sulla buona strada, stasera contava vincere e quindi i due punti sono la cosa più importante. Fatichiamo ancora nei tiri liberi, nostro tallone d’Achille, e dobbiamo lavorare sulla gestione degli ultimi minuti. Comunque oggi abbiamo fatto registrare il 63% da due, 10 recuperi e 30 tiri liberi: l’aggressività non è mancata, solo un po’ di freddezza ai tiri liberi. In settimana temevo di caricare troppo i ragazzi: quello che ci siamo detti è stato che dovevamo correre e difendere contro una squadra un po’ stanca”, ha concluso il coach.

VICTORIA LIBERTAS PESARO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 88-85 (26-23; 47-41; 65-64)

VL PESARO: Omogbo 17, Ceron 11, Mika 17, Moore 13, Ancellotti 5, Little 9, Bertone 14, Monaldi 2, Serpilli, Bocconcelli ne ALL. Leka

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Bamforth 22, Planinic 4, Devecchi 3, Randolph 3, Pierre 6, Jones 8, Hatcher 21, Polonara 18, Spissu, Casula ne, Picarelli ne, Tavernari ne All. Pasquini

Arbitri: Lanzarini, Vicino, Borgo

Spett. 3715

 

Paolo Montanari

Foto di repertorio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...