Camera Commercio Pesaro punta su lavoro e turismo per 2018

Start up, formazione scuola-lavoro, infrastrutture e turismo. Queste le parole chiave per lo sviluppo economico provinciale secondo la Camera di Commercio di Pesaro e Urbino il cui programma per il 2018 punta sul lavoro.
Se il 2017, ha detto il presidente Alberto Drudi in una conferenza stampa, è stato un anno “di crescita ma ancora troppo debole e non diffusa a tutti i settori economici”, preoccupa il livello della disoccupazione giovanile”, passata nel Pesarese “dal 3,4% nel 2008, considerato l’anno di avvio della crisi, all’attuale 11% circa, evidenziando che l’occupazione non cresce”. L’impegno della Camera di commercio è “contribuire a creare il terreno fertile perché domanda e offerta di lavoro possano incontrarsi più facilmente, perché i giovani abbiano conoscenza e coscienza di quello che significa lavorare e affinché il percorso scolastico si intersechi con un’esperienza di lavoro”. L’obiettivo si traduce in concreto nel supporto alla creazione di start up, nella partecipazione al progetto di alternanza scuola-lavoro, “perché dopo il diploma – ha aggiunto Drudi – non si sa bene cosa serve per lavorare in fabbrica e questo vale anche per gli imprenditori”. Ma anche all’iniziativa di formazione alla digitalizzazione di Google, cercando anche di “stimolare la diffusione della rete in tutta la provincia”. Le infrastrutture, immateriali e fisiche sono, secondo l’ente, elemento indispensabile per la crescita economica, oltre all’affiancamento alle aziende, con meno burocrazia, più servizi on line e conferma dei diritti camerali. “Abbiamo bisogno di aeroporti che funzionino – ha affermato Drudi -: quello di Ancona non sappiamo che fine farà, quello di Fano ha bisogno di essere sviluppato. Sul porto di Pesaro, “abbiamo lavorato con impegno come ente di raccordo e, finalmente, si è arrivati a definire i moli per lo sviluppo delle aziende cantieristiche”.
La Camera di Commercio continua a puntare sui progetti di internazionalizzazione “che hanno contributo al risultato 2017 dell’export”, dedicati specie a Federazione Russa, Cina, Usa, Vietnam e Area balcanica. Altro riferimento è il turismo. Fra le azioni annunciate per il 2018 dal vicepresidente Amerigo Varotti, “un evento promozionale a Roma, sulle celebrazioni di Rossini e Raffaello, un altro a Torino. Parteciperemo, a dicembre a Milano, all’Artigiano in Fiera”. Previsti anche “un educational tour con agenzie di viaggio della regione russa dello Sverdlosk” e, in collaborazione con la Regione, “iniziative da realizzare in Paesi dai quali, dalla prossima estate, saranno attivi voli a Falconara, come Lettonia, Lituania e Ucraina”.

ANSA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...