Alla VL non basta la rimonta contro Avellino (78-83)

 

La VL non trova i 2 punti casalinghi nel match contro Avellino al termine di una partita entusiasmante per la rimonta della squadra di coach Leka dopo essere finita in svantaggio anche di 20 punti. All’Adriatic Arena finisce 78-83 per la Sidigas.

Pesaro inizia il match con Ceron, Omogbo, Bertone, Mika e Moore. Avellino risponde con Rich, Filloy, Fesenko, Leunen e D’Ercole. I primi punti della gara sono di Rich, per la VL va a segno capitan Ceron (2-5). La Sidigas fa male dall’arco con due triple di Filloy (4-16 al 4′) e costringe coach Leka al timeout. Fesenko porta i suoi sul +15 al 7′ (5-20) e Rich colpisce ancora dai 6.75. Kuksiks prova ad accendere i suoi ma i biancorossi faticano in attacco. I primi 10 minuti si chiudono con Avellino avanti 8-29, con Rich già a quota 13 punti.

Il secondo quarto vedono per la Vuelle Ancellotti, Monaldi, Bertone, Kuksiks e Ceron. Filloy commette il suo secondo fallo, poi Ancellotti segna il primo canestro del periodo. Bertone mette la tripla del -18, prima di essere imitato da Scrubb e subito dopo da Kuksiks (16-34 al 14′). La VL va all’intervallo sotto di 10 punti (33-43) grazie ad alcuni errori degli ospiti e a una maggiore aggressività dei biancorossi di casa. A metà gara il migliore dei pesaresi è Moore con 8 punti, dall’altra parte Rich è a quota 15.

Al rientro in campo coach Leka schiera Omogbo, Mika, Moore, Bertone e Ceron. Coach Sacripanti manda in campo Rich, Filloy, Fesenko, D’Ercole e Leunen. Fesenko si fa sentire sotto canestro. Al 23′ il tabellone dice 35-49 con un fallo tecnico fischiato ad Omogbo. Moore va in lunetta e non sbaglia per il -13 (37-50), prima della tripla di capitan Ceron e il sottomano di Bertone (42-50). Mika in schiacciata ruspnde a Leunen. La Vuelle rientra definitivamente in partita con un canestro in sospensione di Ceron (46-52) che a 5’18” dal termine del terzo quarto costringe la panchina ospite al timeout. Dopo il tap-in del -6 di Mika, Fesenko commette in attacco il suo terzo fallo. La Vuelle si porta a -4, prima della tripla dall’angolo di D’Ercole (50-57), negli ospiti esce Filloy ed entra Fitipaldo. Kuksiks accorcia da 3, Rich riallunga, prima di una bomba siderale di Kuksiks dalla sua metà campo sulla sirena di terzo quarto. La VL non si arrende mai e torna a -3 per gli ultimi 10 minuti di gioco (60-63).

Bertone inaugura subito il quarto con il canestro da sotto che vale il -1, Avellino commette fallo in attacco, Ndiaye trova canestro e fallo di Monaldi. Dalla lunetta sbaglia, dall’altra parte Mika schiaccia (64-65). La VL ha la palla del vantaggio ma non sfrutta l’occasione, prima con Mika e poi con Bertone dall’angolo. Fitipaldo commette il terzo fallo personale, Omogbo il quarto, si gioca punto a punto. Kuksiks trova la sua ennesima tripla (69-70), imitato subito dopo da Scrubb. Leka chiama timeout a 4’48” dal termine. A 2’42” dalla sirena finale il punteggio è sul 71-76, Mooe mette un’altra tripla, con Scrubb che riallunga a +4. Moore mette a segno altri tre punti, trovando anche il fallo. La rimessa è della VL, Bertone entra e trova il fallo di Rich. Entrambe le squadre sono in bonus, Bertone fa 0/2, Moore viene stoppato. Mika in difesa commette fallo su Filloy che sbaglia il primo e mette il secondo. Il tabellone dice 77-79, mancano 25 secondi alla fine, Leka sospende il gioco. Bertone si incarica della rimessa da metà campo, Moore da tre viene stoppato e Scrubb si invola per la schiacciata. 9 secondi e 32 centesimi al termine, 81-77 ospite. Altro timeout chiamato dalla VL, Scrubb commette il suo primo fallo. Kuksiks va in lunetta facendo 1/2. Il punteggio è ora sul 78-81 a 8 secondi dalla fine. Sacripanti ferma il gioco per impostare l’azione che può essere decisiva per la vittoria ospite:Rich rimette in gioco il pallone, Mika cerca e trova il fallo su Filloy che va in lunetta. Il numero 12 ospite non sbaglia. Mika prova ad accorciare le distanze con l’ultimo tentativo da tre punti che però non va a segno. Finisce 83-78 per la Sidigas, alla Vuelle resta la reazione che l’ha portata vicina ad aggiudicarsi i due punti.

Così Spiro Leka, coach della VL commenta in sala stampa la sconfitta: “Ci avrei messo la firma per arrivare con Avellino punto a punto, specie dopo un primo quarto da calci nel sedere. L’ultima scelta di tiro era quella che volevamo, ma ci è mancata lucidità. Abbiamo combattuto fino in fondo contro la migliore squadra in Italia in questo momento. I giocatori erano distrutti dopo l’orribile primo quarto, poi la reazione c’è stata, ma ci è mancata la ciliegina sulla torta: soprattutto l’esperienza in quei momenti. La strada è in salita, dobbiamo lottare, siamo condannati a questo. Alla fine, avendo rincorso tutta la partita ci è mancata la sufficiente energia fisica e mentale. Abbiamo reagito con grande grinta e la gente ci ha sostenuto fino alla fine, ma non è arrivata la vittoria”.

Parola a Stefano Sacripanti, allenatore della Sidigas: “Complimenti alla VL che non si è arresa sotto di 23 e ci ha messo in grande difficoltà. È stata una vittoria importante per noi, è un periodo duro a livello fisico e mentale, del resto giochiamo tre volte alla settimana. Sono contento del risultato, non del gioco, ma va bene così. Nel primo quarto la partita è andata come volevamo, poi sul +20 siamo stati superficiali e non abbiamo saputo chiudere la partita: qualche palla persa sanguinosa e qualche difesa molle hanno facilitato il ritorno della VL. Comunque complimenti a Leka e al lavoro tattico che ha fatto, che mi ha costretto a tenere in panchina Fesenko. Vittoria meritata per noi ma Pesaro è stata bravissima. Non voglio appigliarmi alla stanchezza fisica, è più una questione mentale. In settimana abbiamo una partita cruciale a Nanterre e forse avanti di 20 ci siamo distratti un po’”.

VL PESARO – SIDIGAS AVELLINO 78-83 (8-29; 33-43; 60-63)

VL PESARO: Mika 16, Bertone 9, Omogbo 4, Kuksiks 18, Moore 18, Ceron 11, Ancellotti 2, Monaldi, Moretti ne, Serpilli ne, Bocconcelli ne, Crescenzi ne ALL. Leka

SIDIGAS AVELLINO: Leunen 7, Filloy 13, Ndiaye 4, Scrubb 16, Rich 25, Zerini 2, D’Ercole 3, Fitipaldo 3, Fesenko 10, Sabatino ne, Parlato ne, Mavric ne ALL. Sacripanti

Arbitri: Filippini, Rossi, Borgo

Spett.: 3.778

Ufficio Stampa VL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...