Lettera aperta. Un caso di cretinismo organizzativo

Nel sito www.eventi.pu.it – a suo tempo più volte pubblicizzato attraverso i media e con lettere private – è indicata da settimane la presentazione del n. 5 /2017 di «Studi pesaresi» per venerdì 1° dicembre p.v. alle ore 18,00 nell’auditorium (g.c.) di palazzo Montani Antaldi; il 20 novembre u.s. l’evento è stato annunciato anche sulla pagina Facebook della Società pesarese di studi storici; sono poi partiti i comunicati stampa e gli inviti.

Ma oggi – ad appena tre giorni di distanza – veniamo “sorpresi” dalla presentazione, alla stessa ora, di un importante libro dell’immunologo Roberto Burioni.

Non abbiamo l’audacia di sperare che qualcuno voglia farci dispetti; resta il fatto che il consueto pressapochismo nel sovrapporre spensieratamente eventi, pur di spessore diverso, è assurdo in sé, perché comporta uno sperpero di risorse e di tempo, e nuoce in questo caso a entrambe le iniziative perché costringerà il pubblico, che avrebbe potuto gradire di assistere all’una e all’altra, a scegliere e a dividersi. E personalmente rincresce anche a me, che avrei ascoltato con piacere il dottor Burioni.

Insomma un comportamento sciocco, che ignora (a volte pare perfino con un po’ di boria) gli strumenti digitali messi a disposizione e procede trasognato per la sua strada senza guardare dove cammina; un atteggiamento profondamente stupido, che Pesaro non merita.

Ma sebbene davanti agli stupidi l’unica salvezza sia la fuga, come magistralmente ammoniva Carlo Cipolla ne «Le leggi fondamentali della stupidità umana», noi continuiamo a sperare.

Riccardo Paolo Uguccioni

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...