A1, Ghilardi: Stiamo arrivando

 

Doveva dimostrare a ste stessa, senza consumare nessuna vendetta nei confronti di alcuno, di poter essere ancora protagonista in questa categoria: lo sta facendo a suon di difese da urlo e di ricezioni sempre precise (anche nella partita con Modena la sua percentuale è stata del 73% con il 57% di perfetta – ndr). E non lesina mai l’impegno se è vero che anche ieri ha rischiato di rimetterci una caviglia per salvare un pallone. Per dirla alla Mannoia, una vera “combattente”.

 

“Parliamo della partita – ci tiene subito a precisare Alessia – e devo ammettere che sono rammaricata per l’epilogo che ha avuto: loro non stanno vivendo un buon periodo e noi avremmo dovuto approfittarne. Purtroppo credo che il primo set sia stato la chiave di volta del match: avessimo vinto quello, avremmo acuito il loro momento-no. Ero convinta di farcela e di portare a casa l’intera posta perché ci stiamo allenando con grande intensità e sicuramente daremo fastidio a molte big come dimostrato ieri con Modena”.

 

E allora cos’è mancato?

 

“Stiamo crescendo di giornata in giornata e stiamo trovando l’intesa ogni giorno di più. Dobbiamo però essere più aggressive e, soprattutto, più lucide in certi frangenti della partita, più coraggiose! Anche perché, quando incontriamo certe squadre, non abbiamo nulla da perdere e quindi dobbiamo giocare libere da qualsiasi complesso.

Ma sono fiduciosa – riprende dopo un attimo di pausa – perché alla ripresa degli allenamenti troverò le mie compagne cariche a mille perché abbiamo perso una battaglia ma abbiamo capito che la strada intrapresa è quella giusta”.

 

E da brava combattente qual è non l’ha spaventata neanche la novità tattica varata da Bertini, ossia la ricezione a due.

 

“Il raggio da coprire è più ampio ma l’intesa con Yas (Nizetich – ndr) sta crescendo e ci stiamo esaltando a vicenda”.

 

E come darle torto: ieri stava per immolare una caviglia “la Nizetich ha delle ossa di… ferro” ma lei avrebbe giocato anche con una gamba sola: “non sarei uscita per nulla al mondo: la partita la finivo di sicuro”. Per fortuna si è trattato solo di una forte contusione e Alessia sarà regolarmente al suo posto contro la Pomì. Parola di combattente!

 

Volley Pesaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...