La Vis Pesaro pareggia al Benelli con il Matelica e la partita termina 1 – 1

 

La VIS PESARO mostra in campo cosa vuol dire essere una squadra, avere forza, compattezza e carattere. Rimasta in dieci al 6′ per doppia ammonizione di Radi ha combattuto e giocato come se l’inferiorità numerica non fosse. Naturalmente è stato possibile perché ogni giocatore ha dato tutto e anche di più per conquistare il risultato.
Si inizia e ancora una volta, come successo mercoledì scorso a Rimini, la VIS è costretta in 10.
Buonocunto serve un buon pallone, tiro di Olcese, Kerezovic para (10′).
Baldazzi cade in area per l’impossibilità di proseguire la corsa, con un avversario davanti, ammonito per simulazione. Opinabile (25′)
La partita è combattuta e tesa, il Matelica ha qualità ma la VIS non è da meno.
Un espulso anche tra le fila matelicesi, ma si tratta di Gerevini, in panchina. Le forze in campo non cambiano.
Cacioli atterra Magrassi al limite dell’area, Gabbianelli batte, Marfella respinge, pericolo sventato (43′).
Nel secondo tempo la VIS dà il meglio di sé, subisce un gol ma recupera, cerca la vittoria nonostante la partita giocata in 10 contro 11.
Bortoletti mostra carattere nel cercare la porta con un tiro da lontano, finisce fuori ma l’atteggiamento è giusto (52′), ci riprova Carta ma il portiere para (56′).
Gabbianelli gioca di qualità sulla sinistra, palla deliziosa per Angelilli, Marfella compie un miracolo e devia sul palo esterno (62′).
Il pericolo maggiore viene dalle palle perse. Una di queste è preda di Gabbianelli che innesca Oliveira. Il Matelica passa in vantaggio (71′).
Reazione immediata con tiro di Olcese, Kerezovic è attento (72′).
Entrano Rossi e Cruz per Baldazzi e Buonocunto (79′).
Emozioni intense, il Matelica potrebbe raddoppiare con Gioè, la palla finisce fuori (81′).
La VIS pareggia strameritando. Punizione toccata da Cacioli, Olcese appostato segna (83′).
Ancora VIS nel finale, ancora Olcese di testa su cross di Rossi. Il portiere vola e para (93′).

Finisce in parità con la VIS applaudita dallo splendido pubblico del Benelli. Non avremo conquistato i tre punti ma l’amore dei nostri tifosi non è in discussione.

 

VIS PESARO
Marfella; Ficola, Cacioli, Radi, Boccioletti; Bortoletti (Bellini al 90’), Paoli, Carta; Buonocunto (Cruz al 79’), Baldazzi (Rossi al 79’), Olcese. A disposizione: Stefanelli, Rossoni, Calzola, Zinani, De Piano, Castellano. Allenatore: Giancarlo Riolfo.
MATELICA
Kerezovic; Brentan (Arapi al 9st), Cuccato, Meneghello, De Gregorio (Bartolini al 91’); Lo Sicco, Malagò; Angelilli (Mancini al 74’), Gabbianelli (Gilardi all’83’), Oliveira; Magrassi (Gioè al 69’). A disposizione: Rivosecchi, Messina, Callegaro, Gerevini. Allenatore: Luca Tiozzo.

Reti: Oliveira 70’ (M), Olcese 84’ (V)
Ammoniti: Baldazzi, Buonocunto – Brentan
Espulsi: Radi (doppia ammonizione) – Gerevini (dalla panchina)

 

Vis Pesaro 1898

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...