Il Worldbook rende omaggio a Pascoli, Leopardi e Pasolini con due conferenze a Palazzo Gradari

 

Il Worldbook 2017, nella sua lunga kermesse di due giorni dedicata all’editoria a palazzo Gradari, il 30 settembre e il 1 ottobre, da’ anche quest’anno spazio a due conferenze che saranno un omaggio a tre grandi personaggi della letteratura italiana: Pascoli, Leopardi e Pasolini. Infatti, dopo il grande successo di pubblico e critica per i seminari sul Futurismo e Cervantes dell’anno scorso nella chiesa dell’Annunziata, Roberto Sarra, presidente e direttore artistico di Pegasus, associazione culturale, e l’assessorato alla Bellezza del comune di Pesaro, presenteranno nella sala 2 di Palazzo Gradari, sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre alle 18,30 due conferenze. La prima: La natura nella poesia di Giovanni Pascoli, sarà tenuta dal giornalista e critico letterario Paolo Montanari e letture di Roberto Rossini. La rappresentazione della natura in Pascoli va al di là della concezione classica virgiliana, è una grande metafora di un mondo invisibile che il poeta riesce a portare alla luce. La natura allora non è un semplice scenario, ma un organismo vitale e dinamico da cui scaturisce simultaneamente la poesia che si trova nella realtà stessa, quella poesia decadente, di cui Pascoli è figlio, che ha in Guido Gozzano, l’altro grande rappresentante, in cui il mondo borghese è un provvisorio fortilizio di fronte alla malattia e alla morte precoce. La poesia del Pascoli, poeta marcoromagnolo, così lo ha definito Tonino Guerra, non è invenzione, ma scoperta, intuizione, emozione del poeta-fanciullo, che purtroppo per tanti anni è stato relegato nei libri scolastici nella angusta ambientazione della casa bianca, della cavallina storna e dell’uccisione de padre del poeta. Invece, e nella conferenza a cui sono stati invitati la poetessa pesarese Caterina Felici, che in anteprima parlerà della sua ultima raccolta di poesie, i tanti poeti, più di 15 presenti al Worldbook, il sindaco di Mombarocco Angelo Vichi, l’assessore alla cultura del comune di Mombaroccio, Mauro Ferri e una folta rappresentanza del mondo civile e culturale di Urbino, che si comprenderà che Pascoli è un poeta europeo, legato fortemente al simbolismo francese. Nei versi di Baudelaire, da I fiori del male, si sente in particolare questa corrispondance fra la concezione della natura del Pascoli e quella del simbolismo francese: “La natura è un tempio dove pilastri viventi lasciano talvolta sfuggire confuse parole. L’uomo vi passa lungo foreste di simboli, che lo fissano con sguardi familiari”. Il rapporto con la natura in Pascoli, significa anche il continuo peregrinare del poeta e della onnipresente sorella per le tenute agricole, romagnole, marchigiane, fra cui la sua breve permanenza nel territorio di Mombaroccio e della Toscana, perchè egli è un osservatore dei cicli stagionali.

“Siamo tutti in pericolo”. E’ la breve frase pronunciata da Pier Paolo Pasolini, prima di morire, cercando di mettere in guardia l’Italia. Per questo motivo la conferenza che si terrà domenica 1 ottobre nella sala 2 di palazzo Gradari alle 18,30 dal tema: Leopardi e Pasolni due poeti scomodi, relatori il giornalista Paolo Montanari, il docente dell’Università di Urbino, Antonio Tricomi, e alcune letture del Leopardi e Pasolini dell’attore Roberto Rossini, è un omaggio culturale, civile e morale a due profeti scomodi, eretici della letteratura italiana. In particolare Antonio Tricomi si soffermerà sulla rappresentanza dell’italianità in Leopardi e Pasolini. E la poesia alla base della loro costruzione ntelllettuale sgorga in rivoli diversi, che nel poliedrico Pasolini, trova una espressione importante nel cinema, ma che in entrambi arriva alla tragicità della morte.

 

Paolo Montanari ASSOCIAZIONE PEGASUS

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.