Verso gli Stati Generali della Mobilità nuova

 

L’appuntamento di oggi e domani (15 e 16 settembre ) di Pesaro Verso gli Stati Generali della Mobilità Nuova vuole sensibilizzare le amministrazioni, mettere in comune le esperienze delle città, formare il volontariato, responsabilizzarele aziende, promuovere nuove professionalità e mobilitare tutte le associazioni per cambiare il modello di mobilità del nostro Paese.

L’iniziativa è partita oggi con il “Summit on Bike”, un dibattito a pedali, per dare spazio a quell’Italia che già va in bici e valorizza quelle tante buone pratiche che hanno reso bike friendly i centri urbani e il territorio. E nello stesso tempo il bike summit 2017 vuole pedalare verso il futuro, evidenziando quali strategie mettere in campo per far crescere in sicurezza l’uso delle due ruote in città e sviluppare le opportunità delle ciclovie e del cicloturismo

Il 16 Settembre tre gruppi di lavoro tratteranno in contemporanea tre temi distinti che hanno lo stesso filo conduttore: approfondire i temi emergenti che interessano i territori e le città, grandi e piccole. Il gruppo sulla Sharing Mobility e la Logistica merci urbana, coordinato da Raimondo Orsini (9.30 sala Consiglio comunale), discuterà di come il trasporto privato si potrebbe integrare con il trasporto collettivo, le proposte di regole ed incentivi per auto e bicicletta da condividere. Per quanto riguarda la seconda parte si parlerà delle esperienze in corso nelle città, della ciclologistica a pedali in Italia ed Europa, dell’impatto dell’e-commerce sulle consegne, delle possibili soluzioni efficienti per governare la distribuzione delle merci in città. Mobilità Dolce, Trasporto Pubblico nelle aree a bassa densità, il gruppo coordinato da Alessandra Bonfanti (16 settembre 9.30 palazzo Gradari), mette a fuoco lo stato della mobilità dolce in Italia: cammini, ciclovie e strade bianche, greenways, cicloferro e ferrovie turistiche. I progetti in corsa, le risorse disponibili e le nuove norme in discussione in Parlamento. Parleremo delle nuove reti della mobilità dolce e dei “laboratori della lentezza”, come far crescere economie locali attraverso l’accoglienza di chi cammina, pedala ed usa treni turistici. Verrà inoltre presentata (ore13) la nuova Alleanza per la Mobilità Dolce costituita da 22 associazioni che lavoreranno sui temi dei cammini, della mobilità ciclistica, delle greenways e delle ferrovie turistiche per lavorare insieme per la crescita del turismo slow.

Il terzo gruppo – coordinato da Carlo Carminucci, Isfort – (16 settembre sala Rossa ore 9.30)si occupa di come rilanciare il trasporto pubblico nelle città, i nodi dell’efficienza e della qualità dei servizi con un occhio di riguardo alle strategie degli operatori e le politiche nazionali. La grande linea di frattura tra l’uso del trasporto pubblico nelle grandi città (30% di quota modale) e nei piccoli centri (meno del 5%): cosa fare con risorse decrescenti e tagli dei servizi nelle aree deboli? Lo sforzo di innovazione (organizzativa) nelle Aree Interne.Alla due giorni interverranno, tra gli altri, sindaci e amministratori di Pesaro, Torino, Milano, Parma, Livorno, Cosenza, Padova, Messina e Siena.Il summit pesarese è promosso da numerose associazioni, tra cui Legambiente, Isfort, Kyoto Club, Euromobility, Fondazione per lo sviluppo Sostenibile, Ambiente Italia, Alleanza Mobilità Dolce, Fondazione Europa Ecologia, in collaborazione con il Comune di Pesaro, la regione Marche ed il Patrocinio di Anci.

L’Ufficio Stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...