Passa in Consiglio la ristrutturazione del cantiere navale “Rossini di Pesaro”

 

 

Sono stati due gli argomenti che ieri sera hanno tenuto banco in Consiglio comunale: l’ampliamento del cantiere navale “Rossini di Pesaro” e il periodico “Con”. Per entrambi si è trattato di un dibattito dai toni accesi e polemici, conclusosi con dure critiche dell’opposizione. La mozione “in difesa del pluralismo dell’informazione negli organi di comunicazione istituzionale” presentata da Roberta Crescentini (come prima firmataria) è stata respinta, mentre la delibera sul cantiere, nonostante la richiesta di rinvio avanzata da Fabrizio Pazzaglia (M5S), è stata approvata dall’assise con una maggioranza ridotta.

Il Consiglio si era aperto con la discussione della mozione con la quale si chiedeva l’impegno dell’Amministrazione “a realizzare un numero del notiziario Con interamente dedicato ai commenti dei gruppi consiliari relativi al mandato in corso. Da inviare ai cittadini entro il mese di settembre 2017 con le stesse modalità e lo stesso numero di copie utilizzate e stampate per il numero Con 122”. Stefano Falcioni aveva presentato un emendamento alla mozione (firmato anche dal resto della maggioranza), chiedendo invece “di realizzare un numero del notiziario Con nel quale verranno evidenziati i commenti dei gruppi consiliari relativi al mandato in corso”. Ma l’emendamento non è stato accettato dalla minoranza, per cui non è stato votato.

Per Roberta Crescentini (Siamo Pesaro) si è trattato di “una richiesta specifica per ridare voce al Consiglio comunale, sia ai consiglieri di minoranza sia di maggioranza”, mentre per Stefano Falcioni (gruppo misto maggioranza)  “è giusto dare voce ai tutti i consiglieri, ma non in un numero specifico”. Per Dario Andreolli (Ncd – Area popolare) “forse non si è voluto capire che la mozione voleva essere un modo per ripristinare la condizione di pluralità, non volevamo avere un contentino, bensì evidenziare un atto sbagliato e scorretto”. Per Marco Perugini (Pd) “la giunta ha utilizzato uno degli strumenti che è obbligata a mettere in campo quando deve informare i cittadini sul proprio operato”.

 

Carlo Rossi, capogruppo Pd, ha detto invece: “come maggioranza mi riconosco in pieno in quanto scritto nel periodico ‘Con’, anche se sono rimasto male per non aver avuto la possibilità di intervenire come consigliere. Però, un numero interamente dedicato ai consiglieri mi sembra una richiesta spropositata”.  Da parte sua, il vicesindaco Daniele Vimini ha ribadito che “si è trattato di una scelta editoriale”. Al termine del dibattito la mozione è stata respinta (10 voti favorevoli, un astenuto e 18 contrari).

 

Il Consiglio ha quindi approvato la delibera riguardante la programmazione della rete scolastica (2018/2019) presentata dall’assessore Giuliana Ceccarelli  con 18 voti favorevoli e 11 astenuti; ok all’unanimità anche alla delibera relativa al progetto di ampliamento della ditta Bucci (28 voti favorevoli), mentre l’ampliamento e la ristrutturazione del cantiere navale “Rossini di Pesaro” è passato, dopo un dibattito protrattosi fino a sera, e con una maggioranza molto risicata.

La discussione si era aperta con il capogruppo di M5S Fabrizio Pazzaglia che aveva chiesto il rinvio della delibera “visto che si tratta di un progetto importante; per approfondire la questione si potrebbe effettuare un sopralluogo della commissione al porto”.

A quel punto Francesca Fraternali (Pd) ha chiesto la sospensione del Consiglio, concessa dal presidente Andrea Nobili. Quando però l’assise riprende, la maggioranza, pur con qualche perplessità, decide di andare avanti nella discussione. Le maggiori critiche dell’opposizione si sono concentrate sulle misure del capannone per le verniciature (che dovrebbe essere di 28 metri in altezza, 70 di lunghezza e largo 45  metri). Il dibattito è andato avanti fino alle 21.30. Al termine la delibera ha ottenuto il via libera con 16 voti favorevoli, 2 astenuti (Falcioni e Signorotti) e la minoranza contraria.

 

Intanto, da ieri Giovanni Dallasta non è più consigliere della lista “Siamo Pesaro”, è infatti entrato a far parte del gruppo misto di minoranza.

 

Comune di Pesaro

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...