Inaugurata ciclabile di Villa Fastiggi, Ricci e Belloni: “La bicipolitana cresce”

 

 

 

 

Il sindaco: avanti con il collegamento dei quartieri periferici

PESARO – «Sempre più ‘città della bicicletta’». Poco lontano dal cartello che ribadisce la vocazione sostenibile, Matteo Ricci puntella la linea: «Estendiamo la bicipolitana ai quartieri periferici». Il 2017, peraltro, è già battezzato dal sindaco come «l’anno di Villa Fastiggi». Così l’inaugurazione della pista che costeggia la Montelabbatese, dalla rotonda dell’interquartieri alla rotatoria di Strada della Fabbreccia, chiude il primo step della strategia. Annunciata nel tour dei quartieri dello scorso marzo: «Avevamo chiesto il rispetto dei tempi alle ditte. Che ringraziamo perché  già ora il quartiere è collegato al centro, al mare, alle scuole del Campus. I rappresentanti di Villa Fastiggi ci hanno creduto, dimostrando che il progetto non era una boutade. Proseguiremo con il raccordo alla zona della bioarchitettura e alla ciclabile intitolata a Terenzi entro l’anno». Aggiunge il sindaco: «La pista apre una prospettiva nuova per il quartiere. Stiamo valutando l’introduzione di ‘aree trenta’ autentiche (ipotesi sul tavolo anche per Muraglia-Montegranaro, ndr) oppure la realizzazione di ulteriori ciclabili interne, con modifiche della viabilità. C’è una discussione in corso, ci confronteremo con il quartiere». Sul futuro: «La bicipolitana arriverà a 100 chilometri. Il prossimo raccordo sarà per Vismara-Cattabrighe: speriamo di fare passi avanti da qui al 2018. Poi andremo avanti con Borgo Santa Maria e Villa Ceccolini». Dice l’assessore Enzo Belloni, affiancato dal referente comunale della Pianificazione urbanistica Marcello Tamburini: «Apriamo un tratto importante, stiamo predisponendo anche l’illuminazione (con fondi comunali, ndr), per un’opera attesa da tempo». Concordano il presidente del consiglio comunale Andrea Nobili, il presidente del quartiere Luca di Dario e il consigliere regionale Andrea Biancani.

LINEA SETTE – L’investimento privato per i lavori (120mila euro), realizzati dall’impresa Francucci per conto della Operosa Impianti  (concessionaria Sator Immobiliare, ndr), rientra nei 240mila euro totali di oneri di urbanizzazione per la pista esterna su Strada delle Regioni. Comprensiva del tratto fino al Garden Clivia: con l’ulteriore percorso interno di 1200 metri, dunque, «in programma entro l’anno», si materializzerà «il raccordo dalla rotonda di Villa Fastiggi ai futuri fabbricati del Cives». Dove, peraltro, i referenti del cantiere confermano i tempi indicati lo scorso marzo, nel tour del sindaco: residenza sanitaria assistenziale da 170 posti letto, entro il primo semestre del 2018 (numero ampliato in base all’ultima variante del piano terra e dell’interrato, ndr). Più intervento di edilizia convenzionata, con 21 appartamenti, nell’edificio che si andrà a completare entro la fine del prossimo anno. Con parcheggi, illuminazione pubblica e piazza, la ciclabile interna al comparto è inclusa negli oltre due milioni di opere di urbanizzazione.

(f.n.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...