Intervista all’artista venezuelana Lilian Rita Callegari sulla mostra in corso a palazzo Gradari e sulla situazione drammatica in Venezuela

 

 

E’ in corso nella sala nobiliare di Palazzo Gradari la mostra Cromonero, organizzata da Art065 di Davide Leoni e Marta Casagrande e con l’artista Graziano Marini. Fra i partecipanti l’artista italo-venezuelana Lilian Rita Callegari.

 

-Lilian, lei vive da molti anni a Pesaro, dove ha insegnato e svolge l’attività artistica. In questi giorni sta vivendo con trepidazione le giornate drammatiche che si stanno svolgendo in Venezuela, dove ha dei famigliari. Che cosa ci può dire in merito?

 

“Quando si tocca la libertà e la giustizia di un popolo e lo si fa vivere in una delle peggiori  autarchie coercitive, tutto il popolo venezuelano ne soffre. Ho una cugina in Venezuela che mi racconta della paura costante, in cui vive, in uno stato di isolamento. La popolazione sta protestando in maniera pacifista nelle avernidas di Caracas. Il 30 luglio la dittatura venezuelana metterà in atto la libertà di stampa e autonomia nelle scuole. Tutti i giorni mia cugina deve fare la fila dalle 4 del mattino fino a mezzogiorno per non trovare spesso niente”.

 

-Lilian, ci può dire come è nata la sua vocazione artistica e ci può parlare dell’iter che attualmente l’haportata alle tecniche incisorie?

 

“La mia famiglia viene da una ricca esperienza artistica. Mio padre era un creativo  e fu tra i primi in Venezuela a creare laboratori con impianti luminosi che furono collocati nei grattacieli di Caracas. E da questa esperienza paterna che nasce il mio amore per l’arte. Ho studiato in Venezuela e in Italia, e in particolare a Urbino, per cui in me vi sono due culture, una sud americana e una italiana. Le prime opere che ho realizzato sono una forma pittorica legata al vero. Ho amato i pittori impressionisti e post impressionisti. Ho realizzato mostre in tutto il mondo e in quest’ultimo periodo mi sto dedicando alle incisioni in omaggio al mio Venezuela”.

 

Paolo Montanari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...