53. Mostra Internazionale del Nuovo Cinema / Pesaro Film Festival – IL PROGRAMMA DI MERCOLEDÌ 21 GIUGNO

 

BLU YOSHIMI È LA PROTAGONISTA DEL FOCUS SUGLI ATTORI ITALIANI CON PIUMA. DUE I FILM IN CONCORSO: IL PORTOGHESE ANTÓNIO UM DOIS TRÊS (IN PIAZZA) E BABA VANGA, DI UN’ALLIEVA DI BÉLA TARR. I REGISTI DELLA SEZIONE SATELLITE SI CONFRONTANO IN UNA TAVOLA ROTONDA, MENTRE NICOLAS REY PRESENTA LA SUA PERFORMANCE VIDEO

Pesaro, 20 giugno 2017. La giornata del 21 giugno alla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro si inaugura alle 10 al Centro Arti Visive – Pescheria con la tavola rotonda dedicata alla sezione Satellite, alla quale interverranno i curatori della sezione e i registi ospiti a Pesaro. Alle 15 nella Sala Grande del Teatro con la proiezione Autrement, la molussie continua l’omaggio a Nicolas Rey che sarà poi protagonista in Pescheria alle 21.15 di una attesa performance live in multiproiezione dal titolo Opera mundi ou le temps des survetements. In Sala Grande invece il programma prosegue alle 16.30 con Collector di Aleksej Krasovskij per la rassegna sul cinema russo, mentre alle 18 è la volta del Concorso Pesaro Nuovo Cinema, con il film Baba Vanga di Aleksandra Niemczyk, alla presenza della regista che, sulle orme del suo maestro Bela Tarr, confeziona il ritratto di una veggente la quale, dopo aver perso la vista, inizia a prevedere il futuro e a comunicare con i defunti.

Alle 21 Blu Yoshimi sarà la protagonista giornaliera del programma sull’attore nel cinema italiano contemporaneo, per il quale la giovane interprete presenterà il film che l’ha lanciata, Piuma di Rohan Johnson. Infine, alle 23 sono previsti due critofilm, I’m a stranger here myself e Drei minuten in einem film von Ozu. Un altro critofilm, Tecniche miste su schermo di Bruno Di Marino, sarà presentato dal regista stesso alle 15 in Sala Pasinetti, dove alle 16 saranno proiettati tre lavori della sezione Satellite, alla presenza dei relativi autori: Piccolo film di un albero, Viaggio a Montevideo e Through the looking-glass. Alle 17.30 invece si inaugurano le lezioni di storia di Federico Rossin, nelle quale lavori del New American Cinema (Mekas, Sonbert) e dell’underground italiano (Leonardi, Brunatto) saranno proiettati e messi a confronto.

Alle 21.45 la Piazza del Popolo sarà invece riempita da luci e colori di una Lisbona notturna nella quale si muovono i tre personaggi del film in Concorso António um dois três di Leonardo Mouramateus. La giornata di mercoledì si conclude come da tradizione a Palazzo Gradari, dove a mezzanotte il Dopofestival presenta il gruppo Uccelli, impegnati nella sonorizzazione Madagascat, dopo l’introduzione di Edoardo Camurri.

 

53. Mostra Internazionale del Nuovo Cinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...