Un grande successo all’11esima Rassegna Corale Laurentina : protagonista il coro di Vallefoglia I Cantori della Città futura

 

 

 

 

 

Foto del concerto e dopo concerto della 11esima Rassegna Corale Laurentina di San Lorenzo in Campo. Il coro I Cantori di Città Futura di Vallefoglia diretti dal maestro Stefano Bartolucci fra i protagonisti dell’evento musicale

 

Grande successo e teatro Mario Tiberini di San Lorenzo in Campo esaurito per la 11esima Rassegna Corale, organizzata dal Comune di San Lorenzo in Campo, il Coro Jubilate di San Lorenzo in Campo con il patrocinio della Regione Marche e Pro Loco di San Lorenzo in Campo. Il Coro Jubilate di San Lorenzo in Campo diretto dal maestro Olinto Petrucci, che ha alla sua attività brani di musica polifonica sacra e profana, canti popolari e folcloristici, ha partecipato a numerose rassegne corali sia in Italia che all’estero. Per il 150esimo dell’Unità d’Italia, ha ricevuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali il riconoscimento di “Gruppo Artistico di Interesse Nazionale”. Il coro lauretino ha presentato un variegato programma di canzoni popolari, eseguite senza accompagnamento musicale. Sono poi salite in palcoscenico i Vocal Ensemble di “Letteraria” di Fano. Il gruppo vocale nasce dall’entusiasmo di alcuni amici, accomunati dalla passione per il canto e dall’esperienza maturata in compagini corali della propria città. Sin dalla costituzione, l’ensemble ha iniziato ad estendere le interpretazioni ai generi musicali più svariati, dalla polifonia classica a quella contemporanea. Dal 2014 l’ensemble collabora con la manifestazione Letteraria, premio per la narrativa edita in lingua italiana e in traduzione, che si tiene a Fano nella seconda settimana di ottobre e che vede la presenza di scrittori, traduttori, artisti. Il programma presentato dall’ensemble fanese è stato molto articolato e ben eseguito vocalmente. Un programma che è partito da Matona mia cara di Orlano di Lasso, fino ai grandi successi internazionali come Moon River, attraverso le canzoni popolari italiane come Il pinguino innamorato e Maramao, perché sei morto?.Nella seconda parte del programma il coro dei Cantori della Città futura, diretto dal maestro Stefano Bartolucci, hanno dato vita ad una prestazione meravigliosa, con un programma in gran parte lirico, un meddley di canzoni napoletane e una composizione del maestro Bartolucci, direttore del coro, dal titolo Viva Verdi. Si è partiti con le atmosfere argentine di Jacinto Chiclana di Astor Piazzolla su una poesia di Borges. Il clima delle grandi strade di Buenos Aires, il tema del ricordo, della passione e dell’amore, sono alla base di questa milonga, che il coro di Vallefoglia, ha interpretato con molto pathos. E’ seguito il Medley napoletano con la fantasia musicale, il brio interpretativo del coro, che ha dato il meglio di sé. Si è passati ad alcune pagine fra le più popolari e conosciute del repertorio lirico: Zingarelle e matadori da la Traviata a Viva Verdi un Medley di opere di Verdi, da La Traviata, il Rigoletto arragiamento del maestro Bartolucci, che ha ravvivato ed entusiasmato il pubblico in teatro. Poi l’apoteosi con il basso comico Roberto Ripesi che insieme al coro I cantori della Città futura ha dato vita a due momenti musicali indimenticabili: Con ciò sia cosa che da La Cenerentola di Rossini e Udite o rustici da L’Elisir d’amore di Donizetti.

Paolo Montanari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...