La festa del Volley Pesaro, Ricci e Della Dora: “Città orgogliosa di voi”

 

 

 

 

 

Squadra premiata dal sindaco. Emozione per Bertini e Mastrodicasa

 

PESARO – Highlights di gara due a Busto sullo schermo e voce rotta dall’emozione per coach Matteo Bertini e capitano Federica Mastrodicasa. «#CeneandiamoinA», nell’hashtag più rilanciato dalla società, per ribadire che il volley in rosa è tornato: «Siete un esempio per voglia di fare e determinazione. La pallavolo incarna lo spirito di gruppo e in campo non c’è stata storia. Una città intera vi ama e la cerimonia di oggi è manifestazione di gratitudine», premette l’assessore Mila Della Dora. Rimarca Matteo Ricci: «Il risultato rafforza il movimento del volley. Ed è un orgoglio nell’anno della città dello sport. Barbara Rossi e Giancarlo Sorbini sono stati un martello. La promozione premia i loro sforzi. La pallavolo a Pesaro cresce, non è un caso che tra poco ospiteremo la tappa italiana della World League. Il salto in A1 è impegnativo: cercheremo come città di dare una mano, come sempre. Tutti gli anni c’è  chi dice che puntiamo più su uno sport piuttosto che un altro. Ma a volte, in questo, siamo un po’ provinciali. Perché noi cerchiamo, per quello che possiamo, di fare crescere il movimento sportivo della città in genere».  Alle ragazze: «Siete diventate testimonial della città della bicicletta, postate foto di Pesaro. Cose che ci fanno piacere: la società è una grande famiglia, forse questo è l’elemento vincente. Nella stagione siete state straordinarie». Giorgio Fanesi (MyCicero): «Le ragazze hanno onorato il marchio, hanno messo sorriso e eleganza. Bertini ha creato il feeling». Giancarlo Sorbini: «Il Comune non deve fare marketing per le società ma accompagnarle nel percorso. E questo negli anni è stato fatto. Avevamo promesso di fare qualcosa d’importante, adesso come biglietto da visita abbiamo l’A1. Un risultato che ora ci permette di chiedere alla città, non solo al Comune, qualcosa in più. Le ragazze hanno unito forza, bellezza e carattere. Anche noi facciamo parte della regione del volley».  Barbara Rossi: «Da soli non si fa niente, nel nostro dna c’è l’unione.  Non perderemo mai l’umanità. Le dodici ‘streghette’? Hanno onorato maglia e città».  Matteo Bertini:  «Oggi si chiudono due cerchi: quello di questa stagione, cominciata con tante aspettative. E quello più grande, aperto quattro anni fa, quando abbiamo vissuto una cosa tosta. Da lì siamo ripartiti. Le cose difficili sono le più belle». Federica Mastrodicasa: «Nessuno di noi si è tirato indietro. Grazie alla società e al coach per il ruolo: è stato un onore. Le compagne mi hanno sempre aiutato dentro lo spogliatoio. Un grande gruppo». Poi l’abbraccio collettivo alla Palla.

 

 

(f.n.)

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...