Presentazione volume: Schiavi Una storia mediterranea

 

 

Per la serie “Pesaro Storie”, proposta dalla Società pesarese di studi storici in collaborazione con il Comune di Pesaro (assessorato alla Bellezza), venerdì 12 maggio alle ore 17,00 presso la sala convegni (g.c.) di Confindustria Pesaro e Urbino (palazzo Ciacchi – via Carlo Cattaneo, 34 – 61121 Pesaro) viene presentato il volume di Salvatore Bono

Schiavi
Una storia mediterranea
(XVI-XIX secolo)
(il Mulino 2016)

L’autore conversa con Raffaella Sarti.

Fra Rinascimento e età napoleonica, in Europa e nei paesi mediterranei la schiavitù ha riguardato milioni di persone: africani, turchi, arabi, italiani, spagnoli, portoghesi, francesi, ma anche greci, ebrei, slavi, magiari e persino ucraini, moscoviti, tedeschi, inglesi, olandesi, scandinavi. Attingendo a una ricchissima documentazione, questo libro narra la loro storia, dagli scontri e dalle catture per mare e per terra alla presenza di schiavi e schiave nella vita domestica e in quella pubblica, in Europa come sull’altra sponda del Mediterraneo: costretti al remo sulle navi (dove gli schiavi in senso stretto affiancavano i galeotti e i buonavolontà, cioè degli uomini liberamente ingaggiatisi), ma anche sfruttati in cantieri e miniere o impegnati in proprio come barbieri, sarti, gestori di botteghe; oppure, in un rapporto che non escludeva l’affetto, servitori, governanti, concubine.
Una storia dimenticata e dai molteplici aspetti (compreso quello delle conversioni religiose), che queste pagine riportano in vita sotto gli occhi del lettore

Salvatore Bono è dal 2006 professore emerito dell’ Università di Perugia (Dipartimento di Scienze politiche), dove dal 1973 al 2006 come professore ordinario ha svolto corsi di storia del Mediterraneo; è stato il fondatore e ora è il presidente onorario della Société internationale des Historiens de la Méditerranée. Si occupa in particolare di storia e politica del Mediterraneo nell’età moderna e contemporanea. Vive attualmente fra Roma e Graz. Tra i suoi numerosi studi ricordiamo i più recenti: Lumi e corsari. Europa e Maghreb nel Settecento, Tripoli bel suol d’amore. Testimonianze sulla guerra italo-libica, Il Mediterraneo. Una storia comune fra scontri e integrazione.

Raffaella Sarti, ricercatrice presso l’Università degli studi di Urbino, si occupa di storia delle donne e dell’identità di genere; storia della famiglia in Europa; storia del matrimonio e del nubilato e celibato; storia del servizio domestico; storia della schiavitù nel Mediterraneo; storia della cultura materiale in Europa e nei paesi mediterranei non europei, e altri temi. Tra le centinaia di sue pubblicazioni e saggi ricordiamo almeno Vita di casa. Abitare, mangiare, vestire nell’Europa moderna, del 1999, e Nubili e celibi tra scelta e costrizione (con Margareth Lanziger), del 2006. Nel 2015 si è confrontata con la pubblicazione di un libro online, Servo e padrone, o della (in)dipendenza. Un percorso da Aristotele ai nostri giorni.

La S.V. è invitata,
Riccardo P. Uguccioni

Società pesarese di studi storicivia Zongo, 45 – 61121 Pesaro PU
cell. 348 7613537 – tel. 0721 26773
www.spess.it
Facebook: “Società pesarese di studi storici”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...