In libreria il romanzo di Milena Ercolani

MILLYPESARO – E’ in libreria il romanzo di Milena Ercolani, “Celesta’’, (Carlo Filippini Editore), che nei giorni scorsi è stato presentato presso il Centro Sociale di Dogana (Repubblica di San Marino), con gli interventi di Patrizia Busignani  critico letterario e Alessandro Quasimodo attore e scrittore, figlio d’arte del premio Nobel per la letteratura Salvatore Quasimodo. Milena Ercolani scrive poesie fin da

bambina. Nel corso degli anni ha partecipato a numerosi concorsi conseguendo importanti premi e riconoscimenti a livello nazionale e internazionale. Insegnante elementare, Milena Ercolani è anche la Presidente dell’Associazione Culturale La Sammarina, che promuove incontri di letteratura, poesia, filosofia, creando un connubio fra la Romagna e l’Alto Montefeltro e in particolare la Val Marecchia, che Tonino Guerra definì: terra magica e misteriosa. Come definire la figura di Celesta, se non riprendendo alcune righe di Milena Ercolani: “”La vita è una danza continua alla quale partecipa anche la morte.  La gioia prende a braccetto il dolore, la fatica si unisce alla vittoria e poi tutti insieme si balla, si gira, si volteggia, ci si scambia la dama, ci si incontra, ci si allontana, sempre in libertà, senza costrizioni, cogliendo l’attimo, subendolo, gridando la propria prigionia, rimanendo pur sempre nella danza, dentro al cerchio della vita che, più  forte di tutto, ingloba in sé ogni evento’’. Con il romanzo “Angiolino e Maria… una storia d’amore’’ (Alep editore), Milena Ercolani, vuole raccontare la storia affettuosa dei suoi nonni. Una storia che ci commuove senza farci travolgere dal sentimentalismo, una storia che traccia le linee di quelle vite laboriose, oneste, fortemente attaccate alla propria terra. Scrive nella prefazione del romanzo Alessandro Meluzzi: “L’intreccio tra vita e letteratura è sicuramente una delle chiavi fondamentali della scrittura moderna, sempre sospesa tra l’introspezione ineludibilmente autobiografica dei sentimenti e delle passioni e la tensione a interpretare un Geist (uno spirito) universale e un codice trascendente di bellezza e di sensibilità’’.

Paolo Montanari

Foto tratta dal web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...